domenica 29 Gennaio 2023
HomeCronacaFalse attestazioni, polizia locale chiude mega struttura e denuncia 2 tecnici

False attestazioni, polizia locale chiude mega struttura e denuncia 2 tecnici

Arzano. Avevano presentato delle dichiarazioni non corrispondenti alla realtà certificando una destinazione diversa da quella reale cercando di “ingannare” i funzionari comunali nell’istruttoria del fascicolo .
Nell’intento però non ci sono riusciti, infatti l’ufficio Suap ha prima rilasciato l’autorizzazione all’apertura, e poi revocato il titolo. Gli agenti della polizia locale di Arzano, diretti dal colonnello Biagio Chiariello, hanno prima effettuato un sopralluogo presso il sito, una mega struttura commerciale di circa duemila metri quadrati con annessa area esterna posta alla via Atellana a confine con il comune di Casandrino , e poi elevato a carico del responsabile, un imprenditore di Casavatore, una sanzione di cinquemila euro per violazioni in materia di commercio inviata al dirigente suap che ha emesso ordinanza di chiusura.
I due professionisti del casertano che avevano attestato e certificato il falso indicando una destinazione diversa da quella prevista sono stati così denunciati alla Procura della Repubblica per falsità ideologica ed altri reati previsti e la struttura chiusa.
L’attività segue a quella del sequestro di una abitazione realizzata invadendo un tratto di strada e denuncia del proprietario , provvedimento convalidato dall’Autorità Giudiziaria .

AGGIORNAMENTO 15 dicembre 2022

La proprietà della struttura in questione fa sapere che da oggi risulta regolarmente aperta

 

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti