martedì 29 Settembre 2020
Home Politica FdI: "I nostri emendamenti per risparmiare 1 milione di euro"

FdI: “I nostri emendamenti per risparmiare 1 milione di euro”

SOMMA VESUVIANA. Ecco di seguito il documento protocollato ieri mattina in municipio per chiedere tagli alla spesa che avrebbero fatto risparmiare all’Ente quasi un milione di euro. Nel pomeriggio è stato letto nel corso di un movimentato consiglio comunale. Poi Fratelli d’Italia ha lasciato l’aula.

Spett.le
Sindaco
Avv. Pasquale Piccolo

Spett.li
Capigruppo consiliari

- Advertisement -

Il gruppo consiliare “Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale”, in considerazione del grave momento di difficoltà economica in cui versa il Comune di Somma Vesuviana, a causa della costante diminuzione delle entrate derivanti dai trasferimenti statali, ed in generali dagli organismi sovra comunali, nonché dai continui stravolgimenti che, anno dopo anno, interessano il sistema della fiscalità municipale, ritiene improcrastinabile l’adozione, sin da subito, di urgenti e importanti interventi sulla programmazione economica dei prossimi anni.
Per tale ragione, in occasione della celebrazione del consiglio comunale del 14.10.2014, ove si discuterà in merito alla proposta di approvazione del bilancio previsionale-anno 2014 e pluriennale 2014/2016, ed al solo fine di potere contribuire fattivamente, ritiene opportuno formulare le seguenti proposte:

1.- riduzione almeno del 30% delle indennità degli assessori comunali. Tale intervento determinerà un risparmio di spesa pari a circa € 40.000,00 annui, di circa € 120.000,00 nel triennio e di circa € 200.000,00 nel quinquennio.
Chiediamo non che gli Assessori rinuncino allo stipendio, perchè siamo convinti che chi lavora e produce per la città debba essere ricompensato, ma siamo convinti che, in questo difficile periodo, ognuno debba contribuire a “tirare la cinghia” per il bene comune.

2.- Tenuto conto che ogni Responsabile di servizio “esterno”, ovverosia incaricato ex art. 110 TUEL, percepisce una retribuzione annua di circa € 40.000,00; visto che il prossimo 17.10.2014 sono in scadenza i tre contratti in essere con i cd. “Responsabili esterni”; in considerazione del fatto che ricorrere di nuovo a tali figure significa gravare le casse comunali di una spesa di circa € 120.000,00 annui, di circa € 360.000,00 nel triennio e di circa € 600.000,00 nel prossimo quinquennio; preso atto che nella pianta organica dell’Ente sussistono 13 dipendenti di categoria “D”, per tale ragione idonei a ricoprire il ruolo di Responsabile di P.O, chiediamo che il Sindaco, in sinergia con tutte le forze di maggioranza, si impegni ad affidare la Responsabilità delle Posizioni Organizzative vacanti a dipendenti dell’Ente, in tal modo evitando il ricorso alla suddetta procedura e/o a diversa similare.

3.- Alla luce di quanto evidenziato al punto che precede, si chiede, inoltre, al Sindaco, di riorganizzare per accorpamento le Posizioni Organizzative, in maniera tale da ridurne il numero (eventualmente da 7 a 5). In questo modo si avrà un ulteriore risparmio derivante dalla mancata assegnazione delle relative indennità di funzione da corrispondere al personale “interno” eventualmente incaricato, pari a circa € 16.000,00 annui per singolo Responsabile (circa € 13.000,00 per indennità di posizione e circa € 4.000,00 per indennità di risultato).

L’approvazione del primo bilancio pluriennale, da parte dell’Amministrazione “Piccolo”, impone l’adozione immediata di misure concrete che possano effettivamente determinare un cambio di marcia per i prossimi anni.
La forte incidenza sul bilancio complessivo della spesa per il personale, induce ad una seria riflessione da parte di tutti; riteniamo che sia opportuno investire sul personale attraverso la valorizzazione dello stesso, ma al contempo è opportuno procedere ad una organizzazione e razionalizzazione del medesimo, che possa determinare un abbassamento (non illogico e demagogico) dei costi.
Solo programmando ad ampio spettro possono porsi le basi di una futura, fruttuosa e lungimirante, azione politica.
Consapevole della necessità della condivisione di tutte le forze di maggioranza per il buon esito della proposta, su tali punti “Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale” intende impegnare il Sindaco, sin dall’approvazione del bilancio pluriennale “2014/2016”.

- Advertisement -
- Advertisment -
- Advertisment -

Articoli recenti

Scuola. Aprire in sicurezza, l’Asl Na3 sud forma insegnanti Covid

L’Asl Napoli 3 Sud al fianco degli istituti per una riapertura in sicurezza. In collaborazione con le istituzioni scolastiche regionali l’azienda sanitaria ha attivato...

Novità editoriale: “Sopravvissuti”. Le presentazioni

NAPOLI. Martedì 29 settembre ore 18:30  in diretta sul canale YouTube della Polidoro Editore con Vincenza Alfano, Giovanna Scalzo e Antonio Esposito e Sabato 3...

“Abitare la storia: la casa dei Correale”, visita guidata a Sorrento

SORRENTO. Il presidente Gaetano Mauro, il CdA e il direttore Filippo Merola, nell’ottica di collaborazione con le associazioni locali già da tempo intrapresa con...

Successo per il Premio Ambasciatori del Sorriso 2020

SAN VITALIANO. Grande successo per il Premio  Ambasciatori del Sorriso 2020. Tra i premiati tante eccellenze. Dott. Paolo Ascierto, il magistrato Catello Maresca, lo scultore...

Giovedì sera al Museo, riparte la programmazione al MANN

NAPOLI. Visite ed eventi serali al Museo, si riparte: dal 1° ottobre al 3 dicembre, il MANN sarà aperto ogni giovedì, dalle 20 alle...
- Advertisment -