venerdì 3 Febbraio 2023
HomePoliticaFesta della Luce di Liveri. Sindaco: "Patrimonio della comunità e modello di...

Festa della Luce di Liveri. Sindaco: “Patrimonio della comunità e modello di sviluppo”

LIVERI. Nell’ambito delle misure per il Turismo, varato dalla  Regione Campania, è stata finanziata con 50 mila euro, la Festa della Luce della città di Liveri.

Lo ha annunciato con soddisfazione e orgoglio Raffaele Coppola, il sindaco di Liveri sulla sua pagina fb. La Festa della Luce vede come modello portante, l’idea di sviluppare una festa che è diventata una vera e propria tradizione per la comunità liverese. «Il progetto di questa amministrazione  – spiega il sindaco Raffaele Coppola – è ora quella di estenderla anche agli altri Comuni del territorio e, quindi, mettere in rete quello che per noi è un nostro grande ed importante patrimonio. Infatti – prosegue il primo cittadino – abbiamo presentato Liveri come Comune capofila, in partnerariato con i comuni di San paolo Belsito e Comiziano». La Festa della Luce è un evento che lega e unisce tutte le tradizioni della comunità di Liveri. La ‘luce’ è il filo conduttore dell’intera manifestazione: «La luce è infatti il tema portante – dice il sindaco – la luce sia intesa come quella dei ceri, una nostra tradizione e produzione locale ma anche la luce legata all’apparizione di Santa Maria a Parete. Grazie a questa manifestazione – aggiunge il primo cittadino – valorizziamo tutti i luoghi sia storici, artistici e di culto del nostro territorio come ad esempio, il Santuario di Santa Maria a Parete e l’adiacente Parco degli Ulivi».

L’approvazione di questo finanziamento regionale sancisce, dunque, per la città di Liveri l’opportunità di valorizzare ed estendere ai territori limitrofi la tradizionale Festa della Luce: «Per noi è la svolta – ammette con entusiasmo, il sindaco Coppola – la Festa della Luce per noi liveresi è già un avvenimento significativo, di culto, tradizione e diffusione del nostro patrimonio. Con il finanziamento regionale vogliamo fare in modo che questo evento diventi ‘patrimonio’ di tutto il territorio nolano. In tal modo – prosegue – intendiamo anche consolidare il modello della ‘sinergia’: ovvero solo lavorando uniti ed insieme possiamo vincere e far affermare i nostri comuni, le nostre località ed essere, infine, anche un modello di sviluppo e diventare un attrattore turistico poiché i nostri territori sono ricchi di beni storico-artistici e ricchi di cultura».

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti