venerdì 14 Maggio 2021
HomeAttualitàFiera dei Beni Comuni, a Napoli corso di formazione per giornalisti su...

Fiera dei Beni Comuni, a Napoli corso di formazione per giornalisti su Minori e media

NAPOLI. Giunge alla nona edizione la Fiera dei Beni Comuni, evento promosso dal CSV Napoli, che torna ad animare  la città per riflettere sui temi dell’amministrazione condivisa, della finanza etica, della sovranità alimentare e riforma del Terzo Settore.

Nei giorni 1 e 2 dicembre piazza del Gesù Nuovo, a Napoli, ospiterà convegni, workshop, seminari e laboratori che punteranno i riflettori sui Beni Comuni e sulla fattibilità di una loro gestione condivisa. L’evento si propone come un luogo privilegiato di confronto con esponenti istituzionali e rappresentanti del mondo del non profit sulle sfide e gli impegni che attendono i volontariati, il mondo dell’associazionismo, il futuro sistema dei Centri di Servizio a seguito della riforma del Terzo Settore.

Nell’ambito della Fiera dei Beni Comuni è previsto per  sabato 2 dicembre, alle ore 9.30 nella sala Valeriano della chiesa del Gesù Nuovo, il corso gratuito per la formazione professionale dei giornalisti dal titolo “Minori e media: i doveri del giornalista”. Promosso con la collaborazione dell’Ordine dei Giornalisti della Campania l’iniziativa, che riconoscerà 5 crediti formativi,  vedrà la presenza di Gennaro Izzo, docente di Organizzazione dei Servizi Sociali dell’Università degli Studi di Napoli Federico II e di Ettore Nardi, segretario regionale UNICEF Campania.  Ci si può iscrivere da oggi al 29 novembre sulla piattaforma Sigef

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti