martedì 27 Settembre 2022
HomeAttualitàPer Fiorella Zabatta (Europa Verde) la bolletta energetica è la priorità per...

Per Fiorella Zabatta (Europa Verde) la bolletta energetica è la priorità per tutti gli italiani

Caro bollette, giustizia sociale, sostenibilità ambientale e cambiamenti climatici. Tanti i temi del programma elettorale di Fiorella Zabatta, candidata alla Camera dei Deputati per Europa Verde/Sinistra Italiana alle elezioni del prossimo 25 settembre. Impegno e passione ma soprattutto un occhio ben aperto sull’attualità.

“A novembre –spiega- diventerà ancora più grave il caro bollette, con aumenti incredibili per tutte le famiglie che genererà una crisi sociale molto forte. È per questo che dobbiamo garantire un salario minimo di mille euro al mese e pensioni sociali più dignitose”.

Un impegno prezioso in un territorio difficile: “La mia candidatura alla Camera nel proporzionale e al collegio uninominale di Giugliano, per la coalizione progressista di centro sinistra, alle prossime elezioni del 25 settembre è il risultato di un impegno che parte da lontano. Sono presente sul territori da tempo e con costanza. Siamo riusciti a comporre liste solide con donne e uomini che lavoreranno duramente in difesa di quei principi che ci hanno sempre caratterizzato, in assoluta sinergia con Sinistra Italiana”.

L’impegno di Europa Verde porta in primo piano tematiche che altrimenti sarebbero ignorate: “Il nostro programma comprende temi importanti come la giustizia sociale e ambientale. I cambiamenti climatici sono una drammatica realtà per il nostro Pianeta e il nostro Paese che, con la sua fragilità idrogeologica, richiede politiche concrete con al centro gli investimenti per la riduzione dell’inquinamento e per migliorare la qualità dell’aria, con un piano che abbracci ad ampio raggio tutto. Sono questi i motivi per i quali dobbiamo, nel giro di pochi anni, raggiungere l’indipendenza energetica grazie a fonti alternative”.

Un programma concreto: “Le cose da fare –prosegue Fiorella Zabatta- sono molte ed abbiamo, io e l’alleanza che rappresento, le idee chiare e l’esperienza giusta per poterle mettere in campo. Il pericolo di una destra sovranista è concreto, lo abbiamo visto anche con le candidature che hanno espresso sul territorio. Per questi motivi e altri ancora chiedo la fiducia dei cittadini di Napoli e di tutta l’area metropolitana per l’alleanza Europa Verde/Sinistra italiana e per me”.

Una passione dalle radici antiche: “Impegno e passione sono la traduzione del mio ‘fare politica’. Mettersi continuamente in gioco per il territorio e portare avanti, le battaglie giuste in difesa dei diritti, dell’ambiente, delle donne. Fare la voce grossa contro l’ingiustizia, l’emarginazione, battersi per una sanità equa e una sacrosanta giustizia sociale. Sono iscritta ai Verdi da 25 anni, nel mio dna c’è il rispetto e la cura per l’ambiente e questo è il posto giusto per me. Condivido la coerenza e lo spirito che anima questo partito da sempre fedele ai suoi dettami lontano da trasformismi di servizio. Da studente universitario, solo per passione, ho coltivato interesse per la politica, questo ne ha alimentato l’entusiasmo e il fervore”.

Un lungo percorso ricco di importanti esperienze: “Oggi sono Co-Presidente del consiglio federale nazionale di Europa Verde, e in passato ho ricoperto diversi ruoli politici nel partito, e amministrativi in pubbliche istituzioni e in società partecipate. E’ recente la carica di Vicesindaco del comune di Pozzuoli, che ho svolto con grande passione e amore, un territorio che mi ha adottata e verso il quale ho tutt’oggi un forte legame. Altra sfida importante è arrivata con la carica di consigliera di amministrazione della Sma che ad oggi si traduce in impegno che va sempre nella direzione della tutela dell’ambiente. Ho fatto parte, con ruoli di responsabilità, del gabinetto del Ministro dell’Agricoltura nel 2000 e del Ministro dell’Ambiente nel 2006-2008. Con orgoglio sono fondatrice e coordinatrice delle Donne Verdi in regione Campania, oltre a esserne stata per anni responsabile nazionale, sempre per i Verdi”.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti