domenica 25 Luglio 2021
HomeCultura e SpettacoliNasce un fotolibro sulla storia di Pomigliano: l’iniziativa di Francesco Gallina

Nasce un fotolibro sulla storia di Pomigliano: l’iniziativa di Francesco Gallina

Pomigliano d’Arco. Sta per nascere un libro, o per meglio dire un fotolibro, interamente dedicato alla storia di Pomigliano d’Arco con l’aiuto di tutti i cittadini pomiglianesi. Un viaggio nel passato tra luoghi e persone che hanno caratterizzato la vita della città.

Il promotore di questa iniziativa, Francesco Gallina, ci spiega i dettagli.

Ciao Francesco, da dove nasce l’idea di un fotolibro e in cosa consiste precisamente?

fotolibro
Ph da comune.pomigliano.na.it

Per questo libro mi sono ispirato a un’iniziativa fatta a Secondigliano 10 anni fa perché da parte di padre, ho origini secondiglianesi. In pratica, un nostalgico dei bei tempi di Secondigliano attuò questa iniziativa andando a ritrovare le foto dei suoi concittadini di un tempo. Ma io ho uno scopo anche più profondo… Ho pensato a questa idea anche grazie a Pasquale Sorrenti del gruppo Facebook “Dedicato a Pomigliano Group” che spesso pubblica queste foto antiche di Pomigliano. Luoghi ormai persi nella memoria, persone i cui volti ti fanno conoscere un qualcosa di nuovo anche se appartengono al passato”.

Il tuo è anche un progetto solidale. Infatti una volta concluso il lavoro, pubblicherai il fotolibro e tutto il ricavato andrà in beneficenza, giusto?

Si, esatto! Viviamo in un momento molto difficile in cui tante famiglie si trovano in difficoltà. Il mio pensiero va soprattutto a loro e voglio cercare di aiutarle proprio in questo modo. Insomma mi piacerebbe che la “vecchia” Pomigliano aiutasse la “nuova” Pomigliano. Dunque una volta raccolto tutto il materiale, metterò in vendita il fotolibro e l’intero ricavato lo destinerò alla chiesa di San Felice che essendo la chiesa del santo patrono della città, secondo me, è la più idonea a gestire questi fondi e a distribuirli alle persone che ne hanno davvero bisogno. Io non sono un imprenditore ma un semplice impiegato e quindi attualmente non dispongo dei fondi necessari per portare a termine da solo questa iniziativa ma ho già un’idea su come trovare le risorse necessarie”

I pomiglianesi come possono farti pervenire il materiale?

fotolibro
Ph da comune.pomigliano.na.it

Chi vuole inviarmi le foto può farlo inviando tutto il materiale tramite email all’indirizzo fotopomigliano@gmail.com. Insieme alla foto dovranno specificare data, luogo e il nome della persona in foto. Una cosa importante che vorrei specificare è che oltre a queste cose dovranno inviarmi anche un’autorizzazione a pubblicare le foto stesse. Questo per evitare qualsiasi problema

Hai già pensato a un titolo o vuoi chiedere il parere dei tuoi concittadini?

Stavo appunto interrogandomi sul possibile titolo di questo fotolibro e ho capito che la cosa più giusta è farlo decidere ai pomiglianesi. Proporrò su Facebook alcuni titoli in modo che tutti potranno esprimere la propria preferenza. E colgo l’occasione di ringraziare tutte le persone che vorranno aiutarmi in questo progetto”.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti