lunedì 24 Gennaio 2022
HomeCronacaFrattamaggiore. Racket con minacce a negozio appena aperto, due fermi

Frattamaggiore. Racket con minacce a negozio appena aperto, due fermi

FRATTAMAGGIORE. Racket a negozio appena aperto, fermati due uomini ritenuti dagli inquirenti “vicini” alla criminalità organizzata.

I carabinieri della Compagnia di Giugliano in Campania hanno dato esecuzione ad un provvedimento di fermo emesso dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli nei confronti di due soggetti, ritenuti responsabili di estorsione e porto illegale di armi aggravati da metodo e finalità mafiosi, ritenuti vicini alla criminalità organizzata attiva a Frattamaggiore, Frattaminore e Cardito. La vittima della richiesta estorsiva è il proprietario di un negozio aperto da poco a Frattamaggiore. Le indagini sono iniziate dopo la sua denuncia presentata alla locale Stazione Carabinieri. I militari sono giunti all’identificazione degli indagati e alla ricostruzione degli eventi grazie alle testimonianze di alcune persone presenti ai fatti ed all’analisi delle immagini registrate dalla videosorveglianza del locale.
Gli indagati sono entrati nel negozio circa un mese fa, poco dopo l’inaugurazione, presentandosi come coloro che “comandano” in quell’area e minacciando i titolari con una pistola hanno avanzato la richiesta estorsiva anticipando che sarebbero tornati anche a Natale, Pasqua e Ferragosto.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti