domenica 17 Gennaio 2021
Home Cronaca Furto e danni in libreria, lo scempio di via Duomo lascia l'amaro...

Furto e danni in libreria, lo scempio di via Duomo lascia l’amaro in bocca

NAPOLI. Libreria danneggiata, lo scempio di via Duomo. I gestori: “Napoli non ci delude e ci ricorda che ha due facce”. Il sindaco: ““Li aiuteremo a non mollare“.

Brutta vicenda quella che questa notte ha coinvolto la libreria A&MBookstore di via Duomo a Napoli. Come raccontato dai gestori sulla loro pagina Facebook, questa notte un ignoto si è introdotto nella libreria e oltre a rompere la vetrina, ha rubato anche l’incasso e danneggiato  il negozio. Una libreria che lavora anche con i bambini e le famiglie, che offre loro quotidianamente il pane della cultura. In due post Anna e Andrea (gestori) hanno spiegato non solo ciò che è avvenuto ma anche il loro stato d’animo, sconfortato per aver creduto nel poter contribuire al riscatto sociale di chi vuole sconfiggere la criminalità: “Noi vi ringraziamo per essere la Napoli che ti fa saltare dal sonno alle 6:30 con la notizia che ti hanno sfasciato il negozio. Vi ringraziamo per i danni recati a noi, due ragazzi che stanno 12 ore al giorno, 7 giorni su 7 a lavoro, perché emigrare proprio non ci piaceva e allora si, restiamo qui nella nostra Terra. Noi vi ringraziamo perché ancora una volta Napoli non ci delude e ci ricorda che ha due facce, quella del mare, del sole, dell’arte e della cultura. L’altra è quella che un ragazzo di 15 anni ha già una pistola. Vi ringraziamo per aver violentato casa nostra e aver violato i nostri diritti. Vorremmo dimostrare che esiste la Napoli bella, quella che siamo noi. Ci avete dimostrato che esiste la Napoli di m…., quella che siete voi!”. Poi dopo qualche ora i ragazzi scrivono: “Amici purtroppo siamo costretti a comunicarvi che questa mattina siamo stati “visitati”, da un soggetto, che ha fatto breccia con un sasso nella vetrina della parte della libreria dedicata al “mondo bimbi”; sottraendoci beni e denaro. Dispiace che tale avvenimento sia avvenuto a pochi giorni dalla nostra bellissima iniziativa in favore dei ragazzi di Nisida. Questo quartiere dalla nostra apertura ha trovato giovamento, siamo divenuti polo di attrazione per i giovani e famiglie con le nostre iniziative sociali e culturali tese a fornire “input positivo” al quartiere. E questo è stato il ringraziamento!  Ci aspettiamo che le istituzioni tutte ci siano vicine in questo momento, come lo sono state quando siamo stati autori di varie iniziative per la riqualificazione del quartiere. Ci aspettiamo, quindi, una visita ed un sostegno effettivo da parte del Sindaco e della Municipalità. Lo meritiamo!”. Intanto il sindaco Luigi De Magistris ha dichiarato: “Li aiuteremo a non mollare, con loro stavamo facendo un lavoro importante di riqualificazione. Il bene abbatterà il male, queste condotte miserabili saranno sconfitte dalla parte sana della città”. Il presidente della IV Municipalità Giampiero Perrella afferma: “Mi sto già attivando con commercianti e cittadini del quartiere per dare una mano, fin da venerdi prossimo con una cordata di solidarietà, ai giovani proprietari della libreria che hanno avuto il coraggio non solo di aprire un’attività commerciale in una strada deflazionata e commercialmente difficile, ma che hanno avuto “l’ardire” di parlare e fare cultura in un periodo in cui la cultura sembra non avere più voce, dove anche le librerie storiche della città sono state costrette a chiudere”.

- Advertisement -

 

 

- Advertisement -
- Advertisment -
- Advertisment -

Articoli recenti

- Advertisment -
error: Contenuto protetto !!