domenica 23 Gennaio 2022
HomePoliticaGiornata della Memoria, gli studenti di Ercolano piantano un cedro libanese

Giornata della Memoria, gli studenti di Ercolano piantano un cedro libanese

ERCOLANO. Giornata della Memoria, gli studenti di Ercolano piantano un cedro libanese nel parco del Municipio. Un cedro libanese piantato dagli studenti nel parco del Municipio di Ercolano per ricordare la Shoa. Buonajuto: «Una comunità unita anche nel ricordo di queste tragedie».

Con la piantumazione di un albero di cedro libanese nel Parco di Palazzo di Città e con la proiezione per gli studenti del film “Il Bambino con il pigiama a righe”, sono cominciate oggi le iniziative in programma a Ercolano per la Giornata della Memoria per commemorare la tragedia dell’Olocausto. Al Mav, in mattinata, si è tenuta anche la premiazione degli elaborati presentati dagli studenti delle scuole ercolanesi e un dibattito organizzato da alunni e docenti dell’istituto superiore “Tilgher” con la partecipazione di reduci della Seconda Guerra Mondiale.

«Ricordare è un obbligo per tutti affinché barbarie del genere non si ripetano. Negli occhi di tutti ci sono le immagini della tragedia della Shoa, delle deportazioni, dei campi di concentramento e del massacro di milioni di innocenti. Un dramma del genere deve essere un monito contro ogni forma di discriminazione ed è giusto che anche i più piccoli sappiano che, a causa dell’assurdità della guerra, migliaia di bambini della loro stessa età non hanno avuto la possibilità di vivere la propria vita. In questi momenti di commemorazione di eventi di tale portata, è importante essere una comunità unita», così il sindaco di Ercolano Ciro Buonajuto.

«I ragazzi hanno piantato un cedro libanese nella Villa del Palazzo di Città come testimonianza eterna ad una delle tragedie più drammatiche per l’umanità – dice l’assessore all’Istruzione Giuseppe Tesoriero – È stato positivo riscontrare e ringrazio la sensibilità dei dirigenti scolastici, degli insegnanti e degli studenti di Ercolano verso questo dramma che ha segnato la storia. Come avvenuto in questi ultimi mesi, anche in futuro continueremo a coinvolgere le scuole nei momenti importanti per la collettività». Domani, intanto, in occasione della Giornata della Memoria, il MAV organizza l’inaugurazione dell’opera multimediale di Jane & Louise Wilson“Unfolding Aryan Papers” ispirata e tratta dagli archivi del grande maestro del cinema Stanley Kubrick. All’inaugurazione dell’opera, che avviene al Mav in anteprima nazionale, saranno presenti le artiste Jane & Louise Wilson.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti