domenica 23 Gennaio 2022
HomeAppuntamentiGiornate Fai, a Pollena percorso enogastronomico sul Monte Somma

Giornate Fai, a Pollena percorso enogastronomico sul Monte Somma

POLLENA TROCCHIA. Giornate Fai di Primavera. Un percorso enogastronomico sul Monte Somma con tre siti da visitare.

Torna l’appuntamento con le Giornate Fai di Primavera, che ancora una volta vedono il Comune di Pollena Trocchia protagonista con visite organizzate in tre diversi siti del paese, naturali come archeologici e artistici. Nell’ambito dell’itinerario “Monte Somma – Pollena Trocchia: Storia, immagini e sapori”, è stato infatti organizzato dalla Pro Loco un percorso enogastronomico che prevede tre tappe in altrettanti luoghi d’interesse. Anzitutto, la villa romana in località Masseria De Carolis, nata come complesso termale intorno al II secolo d.C. e successivamente adibita anche ad altri scopi, come quello sepolcrale. Altra tappa sarà quella del Geosito del Carcavone e dei conetti di Pollena. Situata a circa 1,5 chilometri dall’abitato cittadino, è una grande cava di materiale eruttivo, principalmente di tipo piroclastico, formatasi nel corso delle numerose eruzioni del Somma-Vesuvio. In particolare, sono presenti in loco tre piccole strutture vulcaniche che hanno avuto origine oltre 17mila anni fa. Infine, prevista anche la visita alla Villa dei Marchesi Cappelli, costruita a metà del Settecento e lasciata in eredità alle Suore Compassioniste, struttura che conserva ancor oggi numerosi affreschi di artisti di scuola napoletana, tra cui quelli di Andrea Vaccaro, ed è impreziosita da uno splendido giardino.

“Auspico che, proprio come accaduto per gli anni scorsi, le bellezze del nostro territorio richiamino a Pollena Trocchia numerosi visitatori da tutta la provincia di Napoli, che, sono certo, resteranno piacevolmente sorpresi dal patrimonio del nostro paese” ha detto il sindaco del comune vesuviano, Francesco Pinto. Ad accompagnare i visitatori, come da prassi del Fondo Ambientale Italiano, saranno giovani studenti del territorio, ciceroni per due giorni. Le visite nell’ambito della 24esima edizione delle Giornate Fai di Primavera si apriranno nella mattinata di sabato, a partire dalle ore 10, e si protrarranno fino alle 17. Domenica, invece, appuntamento dalle ore 9.30 alle 13. In entrambe le giornate saranno messe a disposizione navette in partenza dalla centrale Piazza Amodio. “Ringraziamo tutti coloro che, da anni, contribuiscono alla buona riuscita di una manifestazione che va nella stessa direzione che percorriamo come Amministrazione comunale, quella della valorizzazione del nostro patrimonio storico-naturalistico” ha concluso Pinto.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti