sabato 23 Ottobre 2021
HomeComunicati stampaGiornate Fai d’Autunno, c’è anche il Palazzo Mediceo di Ottaviano

Giornate Fai d’Autunno, c’è anche il Palazzo Mediceo di Ottaviano

Il Palazzo Mediceo di Ottaviano è tra i luoghi che si potranno visitare sabato 16 e domenica 17 ottobre in occasione della decima edizione delle Giornate d’Autunno del FAI – Fondo Ambiente Italiano. L’evento, patrocinato dal Comune di Ottaviano, è organizzato dal Gruppo Fai Vesuvio e prevede una serie di percorsi narrativi a cura dei volontari FAI in collaborazione con Legambiente e Libera.

Con l’apertura del Palazzo Mediceo – bene confiscato alla camorra e consegnato al Comune di Ottaviano nel 1995, oggi sede dell’Ente Parco Nazionale del Vesuvio – i visitatori faranno un vero e proprio viaggio attraverso la storia dell’edificio, dall’età longobarda all’epoca della famiglia de’ Medici di Toscana fino ai giorni nostri, muovendosi tra le stanze affrescate, passando per l’elegante cortile e le ricchezze naturali tipiche della terra vesuviana.

«Siamo particolarmente orgogliosi di presentare ai visitatori un gioiello del territorio vesuviano che è anche simbolo della legalità ritrovata, oltre che un luogo ricco di storia. Il nostro territorio, dalla costa all’entroterra, rappresenta un unicum paesaggistico e culturale e il Gruppo FAI Vesuvio intende, grazie alle GFA e non solo, avviare un processo di tutela e valorizzazione», spiega il Capogruppo del Fai Vesuvio, Marina Indulgenza.

Per partecipare, la prenotazione è obbligatoria collegandosi a questo link:

https://faiprenotazioni.fondoambiente.it/evento/castello-mediceo-39673/

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti