domenica 14 Agosto 2022
HomeAttualità"Giovediamoci" appuntamento più sicuro, Nocerino: "Ascoltate le nostre richieste"

“Giovediamoci” appuntamento più sicuro, Nocerino: “Ascoltate le nostre richieste”

OTTAVIANO. Una iniziativa che attira in piazza tanti ragazzi ogni giovedì, ma che aveva anche causato lamentele da parte di chi nei dintorni di quella piazza risiede.

E’ il “Giovediamoci”, manifestazione che si ripete appunto ogni giovedì in piazza Municipio ad Ottaviano ed organizzata dal Forum dei Giovani. I cittadini della zona, in particolare quelli di via Vico I Ginnasio, si sono spesso lamentati delle condizioni critiche e indecenti in cui le stradine nei pressi della piazza venivano lasciate dopo la riunione dei giovani. Ad occuparsi della vicenda la commissione Trasparenza che aveva invitato il sindaco Luca Capasso a predisporre alcuni provvedimenti, provvedimenti che ora sono stati adottati.
“Dopo ben quattro anni e numerosi inviti”, scrive il presidente della commissione Andrea Nocerino sul suo profilo ufficiale di Facebook, “siamo soddisfatti che in piazza San Francesco questa sera (giovedì 6 luglio, ndr), in occasione del «Giovediamoci», siano stati assicurati i livelli essenziali di igiene e sicurezza (carabinieri e vigili urbani, ambulanza, bagni chimici, somministrazione di bevande in bicchieri di carta e non in vetro; mancano ancora i contenitori per la raccolta differenziata)”. Un’opposizione costruttiva, aveva sottolineato Nocerino, in chiusura del suo post, ed in effetti leggendo il verbale della commissione, di cui fanno parte anche i consiglieri comunali Felice Picariello e Emanuele Ragosta, si sottolineano i punti di forza dell’iniziativa. “Pure apprezzando lo svolgimento di questa manifestazione momento di importante aggregazione per i giovani”, scrivono i tre consiglieri il 29 giugno, “ed essendo convinti che eventi di tal portata vanno promossi ed implementati, e pur riconoscendo la fondamentale funzione oltre che ludica, di sviluppo della personalità dei giovani, mediante un momento di partecipazione collettiva e di contatto reale, la commissione invita l’ente comunale nella persona del sindaco a predisporre tutti gli accorgimenti utili tesi a garantire una migliore organizzazione dell’evento Giovediamoci”. E quindi avevano chiesto maggiore sicurezza, più controlli e la predisposizione di bagni chimici. Giovedì scorso così è stato.

Gabriella Bellini
Gabriella Bellini è nata a Tropea (VV), giornalista professionista dal 2003, ha cominciato a lavorare nel 1994 nella redazione giornalistica di Televideo Somma, ha collaborato con Tele Oggi, Il Giornale di Napoli, Il Mattino, il Corriere del Mezzogiorno (dorso campano del Corriere della Sera), Cronaca Vera, Retenews, è stata redattore del settimanale Metropolis (poi diventato quotidiano) e di Cronache di Napoli. Ha condotto un programma di informazione e approfondimento su Radio Antenna Uno. Nel febbraio 2007 ha creato con altri colleghi il sito web laprovinciaonline.info di cui è il direttore. Dal 2017 è componente della Commissione Pari Opportunità dell'Ordine dei Giornalisti della Campania Nel 2009 ha ottenuto il prestigioso riconoscimento all’Impegno Civile del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, destinato ad un giovane cronista che si “sia distinto nel suo lavoro sul tema della diffusione della Cultura della Legalità” ottenendo così il premio nazionale “Per la Cultura della Legalità e per la Sicurezza dei Cittadini”. Nel 2012 il Premio internazionale Città di Mariglianella “Gallo d’Oro” per i “numerosi reportage sui temi della povertà e dell’emarginazione”. Nel 2013 il premio “Città di Saviano, giornata per la legalità” per “L'impegno profuso a favore della promozione e diffusione dei valori della legalità". Nel 2015 menzione speciale “L’ambasciatore del sorriso” per “L’instancabile attività di reporter, votata a fotografare con sagacia le molteplici sfaccettature della nostra società”. Nel 2016 il Premio “Antonio Seraponte” con la seguente motivazione “Giornalista professionista sempre presente e puntuale nel raccontare i fatti politici e di cronaca. In poco più di un decennio a suon di bravura ha ottenuto prestigiosi riconoscimenti per essersi distinta su temi importanti come la diffusione della cultura della legalità, della sicurezza dei cittadini e per l’impegno sui temi della povertà e dell’emarginazione”. Nel 2019 il premio Napoli Cultural Classic "Donna straordinaria, esponente della stampa locale che attraverso la sua autentica e graffiante penna racconta il nostro territorio anche fuori dai confini. Sempre attenta alla realtà politico-sociale che analizza con puntualità e chiarezza, riesce a coniugare la divulgazione al grande pubblico con l'obiettività suggerita dalla grande esperienza umana che l'accompagna". Nel 2022 Premio di giornalismo “Francesco Landolfo”

Articoli recenti