lunedì 26 Luglio 2021
HomePoliticaGiugliano (+Campania): "Ho dei progetti semplici ma efficaci, se vi piace la...

Giugliano (+Campania): “Ho dei progetti semplici ma efficaci, se vi piace la Campania che voglio costruire, Votatemi”

SAN GENNARO VESUVIANO. Una donna che ha dimostrato nel concreto di saper amministrare, di gestire, di inventare dal nulla eventi e progetti anche con ridotte risorse economiche. Riparte da questo importante bagaglio Angela Giugliano docente di materie letterarie all’istituto comprensivo “Vincenzo Russo” di Palma Campania, ha un compagno ed è mamma di due bellissimi bambini, svolge il ruolo di rappresentante sindacale Gilda scuola e quello di responsabile di una sede Caf territoriale. E si definisce “una donna concreta, lotto per realizzare i miei sogni e migliorare il territorio in cui vivo convinta di poterci riuscire”.
Candidata nella lista +Campania in Europa a sostegno del governatore Vincenzo De Luca.
A lei abbiamo posto qualche domanda in vista del voto di domenica e lunedì.

Quali sono i motivi che hanno spinto alla sua candidatura?
La passione per la politica quando ti contamina ti rimane dentro, non va più via. Sono 16 anni che faccio politica attiva, nel mio comune San Gennaro Vesuviano, ho avuto la fortuna di ricoprire la carica di assessore comunale e quella di consigliere di minoranza. Queste esperienze, mi hanno formato oggi grazie anche al lavoro che svolgo come Docente e al mio impegno nel sindacato scuola, sento di essere pronta per dare un contributo come consigliere regionale a migliorare la nostra Regione.
Quali sono i punti del programma a cui tiene di più?
La difesa della libertà e dei diritti individuali sono i capisaldi miei e di +Campania in Europa la compagine politica a cui ho aderito con convinzione. I punti specifici a cui tengo di più sono l’Ambiente, la Cultura, la Scuola, le Pari Opportunità e la Disabilita. Voglio impegnarmi per una Campania capace di sviluppare un progetto di turismo ambientale e culturale partendo dal territorio vesuviano, spesso dimenticato dalla progettualità regionale. Una Regione che investe nel futuro delle generazioni migliorando l’offerta scolastica, una terra inclusiva dove non bisogna più ricorrere a leggi speciali per garantire la pari opportunità di accesso al lavoro o nei ruoli istituzionali. La Campania che voglio è una regione senza ultimi, voglio dare dignità ai tanti portatori di disabilita e alle loro famiglie, garantendo loro il diritto alla vita.
Se sarà eletta il primo progetto a cui vorrebbe lavorare?
Un sogno rimasto a metà, il rilancio della Fiera Vesuviana, una delle più antiche d’Europa. Oggi ci sono le condizioni perché ciò avvenga, un’occasione importante per lo sviluppo economico dell’intera area vesuviana.
Per quale ragione i cittadini dovrebbero sostenerla?
Perché ho idee semplici e vincenti, sono candidata con una compagine liberale, radicale e moderata, che si impegna a essere una voce libera all’interno della maggioranza che sostiene De Luca.
Perché ho dimostrato nei fatti di essere un amministratore capace quando mi è stata data l’opportunità.
Oltre al candidato esiste la persona, come ama trascorrere il suo tempo libero?
La famiglia assorbe il mio tempo libero. Condividere i miei momenti di libertà con i miei figli Gaia, Pietro e il loro papà è la cosa che mi rende felice e mi ricarica per gli impegni da affrontare quotidianamente.
Se dovesse scrivere il suo invito al voto?
Se vi piace la Campania che voglio costruire, Votatemi!
Le battaglie non si vincono mai da soli. Insieme ce la faremo!

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti