venerdì 23 Aprile 2021
HomePoliticaLa Giunta Comunale assegna nuova sede al commissariato di Polizia

La Giunta Comunale assegna nuova sede al commissariato di Polizia

SAN GIORGIO A CREMANO. La Giunta Comunale, presieduta dal sindaco Mimmo Giorgiano, ha approvato all’unanimità l’assegnazione di una nuova sede al commissariato locale della Polizia di Stato, presso la struttura comunale di via Galdieri, dove già ha sede la Polizia Municipale. La decisione della Giunta dovrà passare il vaglio del Ministero dell’Interno. 

“La Polizia di Stato non poteva – spiega il sindaco Mimmo Giorgiano – più rimanere in via Salvator Rosa, in uno stabile privato non adeguato alle esigenze degli uomini e delle donne che quotidianamente lavorano per garantire la nostra sicurezza e, negli ultimi mesi abbiamo vagliato diverse soluzioni sul territorio, scegliendo, alla fine, la più opportuna. La sede comunale di via Galdieri, dove oggi sono collocati anche i servizi di anagrafe e stato civile, potrà così diventare, in breve tempo, il Palazzo della Sicurezza di San Giorgio a Cremano”. 

Soddisfatto per l’esito della vicenda anche il vicesindaco ed assessore alle Opere Pubbliche Giorgio Zinno, il quale ha personalmente presieduto le conferenze dei servizi che hanno portato all’individuazione della nuova sede. “Attendiamo l’ok ministeriale al nostro progetto, sicuri che sia preferibile ad altre soluzioni che erano state prospettate negli ultimi mesi, anche fuori territorio. – spiega – Provvederemo, di conseguenza, alla riorganizzazione di alcuni servizi comunali nelle varie sedi dislocate a San Giorgio a Cremano per lasciare lo spazio necessario al trasferimento della Polizia di Stato nell’edificio comunale di via Galdieri. Abbiamo portato a termine positivamente un importante lavoro e siamo felici di poter dissipare tutti i dubbi sorti negli ultimi giorni sulla permanenza del presidio della Polizia nella nostra città”.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti