sabato 10 Dicembre 2022
HomeAttualitàGli orfani di femminicidio in una rete internazionale di aiuto

Gli orfani di femminicidio in una rete internazionale di aiuto

 

DALL’ITALIA AL MONDO, GLI ORFANI DI FEMMINICIDIO IN UNA RETE INTERNAZIONALE DI AIUTO

 

Il progetto Respiro in favore degli orfani di vittime di femminicidio cresce e si allarga oltre i confini nazionali. Grazie al sostegno di uno dei partner del progetto, il Cismai (Coordinamento italiano dei servizi contro il maltrattamento e l’abuso all’infanzia), Respiro è infatti entrato in rete con ISPCAN (International Society for the Prevention of child abuse & Neglect), un’organizzazione internazionale senza scopo di lucro con sede negli Stati Uniti che riunisce i professionisti che lavorano per la prevenzione e il trattamento di tutte le forme di violenza, abuso o abbandono dei bambini.

 

Grazie al lavoro di ISPCAN e dei suoi membri, tra cui Cismai, ogni anno migliaia di minori vengono aiutati a superare l’abbandono e gli abusi e a migliorare la loro vita.

“Sono contento e onorato di portare alla ribalta di un contesto scientifico mondiale di grande valore come quello di ISPCAN il tema degli ‘orfani speciali’, attraverso il CISMAI, società scientifica country partner di ISPCAN e partner del progetto Re.S.P.I.R.O. – ha commentato Fedele Salvatore, presidente della cooperativa Irene 95 ente capofila del progetto –

Gli orfani speciali non possono essere solo un ‘effetto collaterale’ dei femminicidi: sono bambine e bambini, ragazze e ragazzi, titolari dei diritti fondamentali per i quali, sia a livello nazionale che internazionale, vanno adottate procedure di tutela, protezione e cura fin dai primissimi momenti degli eventi delittuosi, secondo un modello multiagenzia trauma informed che il progetto Re.S.P.I.R.O. ha adottato e promuove sul territorio dell’Italia Meridionale.”

 

I dati raccolti da ISPCAN mostrano che ogni giorno muoiono 5 bambini a causa di abusi sui minori, che una ragazza su 4 o un ragazzo su 5 subisce abusi sessuali, che oltre 1 miliardo di bambini in tutto il mondo subisce violenza.

In questo contesto ISPCAN offre opportunità, accesso e conoscenza ai professionisti impegnati in tutto il mondo a proteggere i bambini dagli abusi e dall’abbandono.

Per ulteriori informazioni sul progetto Respiro: https://percorsiconibambini.it/respiro

ISPCAN: https://www.ispcan.org/prevention-resources-sub-page/?v=402f03a963ba

IRENE 95: https://www.irene95.it/

 

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti