giovedì 29 Luglio 2021
HomeCronacaHa ucciso l'ex fidanzata a coltellate, arrestato 39enne di Torre Annunziata

Ha ucciso l’ex fidanzata a coltellate, arrestato 39enne di Torre Annunziata

Minervino di Lecce. Stava provando a lasciare la Puglia quando la polizia lo ha arrestato, è finito in manette Salvatore Carfora, 39 anni di Torre Annunziata, che ieri sera, nella frazione di Specchia Gallona ha ucciso l’ex fidanzata che ha fatto da scudo col suo corpo al nuovo compagno.

Uccisa in strada mentre era col compagno, si cerca l’Ex napoletano


Si era pensato immediatamente a lui, e non poteva andare lontano. Era stato con Sonia Di Maggio,29 anni originaria di Rimini, ma la loro relazione era finita e la ragazza da circa un mese, stava frequentando un suo coetaneo salentino e convivevano. Carfora era stato dimesso nel giugno scorso dall’ospedale psichiatrico giudiziario “Filippo Saporito” di Aversa, pregiudicato, senza una vera occupazione, aveva fatto anche il parcheggiatore abusivo, e a quanto si apprende aveva minacciato più volte la ragazza e il suo nuovo compagno fino al drammatico epilogo di ieri sera.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti