martedì 19 Ottobre 2021
HomeAttualitàIeri l'Argentina ha celebrato Diego. Il gol del secolo ha compiuto 35...

Ieri l’Argentina ha celebrato Diego. Il gol del secolo ha compiuto 35 anni

Ha compiuto 35 anni il ‘gol del secolo’, e in Argentina si è celebrato la leggendaria rete segnata da Diego Armando Maradona contro l’Inghilterra nei quarti di finale del Mondiale del 1986 in Messico. Un anniversario ancor più sentito perché è il primo dopo la scomparsa dell’ex stella del Napoli, morto a novembre a 60 anni.

“GritaloporD10s!”, urla per Diego, è l’hashtag con cui la federcalcio argentina ha invitato tifosi e appassionati a far riecheggiare, esattamente alle 16.09 (il momento in cui Maradona quel 22 giugno completò la strepitosa percussione attraverso il campo fino alla porta, dribblando sei inglesi, portiere compreso), l’esultanza del telecronista, a sua volta storica, al momento in cui il pallone entrò in rete. I tifosi sono stati anche invitati a raccontare quel gol sui social network e a mostrare i tatuaggi ispirati a quell’episodio, molto popolari in Sud America.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti