giovedì 24 Settembre 2020
Home Appuntamenti Il Borgo delle favole a Quaglietta. Anteprima movie del format

Il Borgo delle favole a Quaglietta. Anteprima movie del format

CALABRITTO (AV). “Il Borgo delle favole a Quaglietta”: in anteprima il movie del format, sabato il taglio del nastro Conto alla rovescia: la fantasia si accende al Borgo Medioevale di Quaglietta in Irpinia.

Il Borgo delle favole a Quaglietta. Anteprima movie del format

“Il Borgo delle favole a Quaglietta”: in anteprima il movie del format, sabato il taglio del nastro.https://www.laprovinciaonline.info/il-borgo-delle-favole-a-quaglietta-anteprima-movie-del-format/

Pubblicato da La Provinciaonline su Mercoledì 5 agosto 2020

- Advertisement -

E’ partito il countdown per “Il Borgo delle favole”, l’evento fantasy dell’estate che sarà inaugurato sabato 8 agosto e si protrarrà fino al 16 del mese con special day a Ferragosto.
Il viaggio nel tempo e nella fantasia con i personaggi delle favole e in una location d’eccezione è promosso da “Animazione in corso srl” nell’ambito del progetto, esclusiva produzione della società napoletana di Aurora Manuele, “Ma dove vivono i cartoni?” in sinergia con la Pro Loco “Acquae Electae” ed ha il patrocinio del Comune di Calabritto nelle figure del sindaco Mimmo Centanni e del vice sindaco Antonio Moretto. Un progetto esclusivo e strutturato, nato da un’idea della dottoressa Aurora Manuele con la direzione artistica e la regia di Francesco Chiaiese e la maestria di una carovana specializzata di attori, ballerini, maghi e saltimbanchi. Per tutta la durata della kermesse, ogni giorno dalle 17 alle 24, il Borgo di Quaglietta diventerà scenario di un percorso esperienziale nel mondo delle favole tra
personaggi classici e moderni. Così visitatori grandi e piccini potranno imbattersi in Cenerentola, Trilly, Robin Hood, principi, principesse, cavalieri e fate. Si potrà visitare la fantastica casa di Biancaneve e i Sette Nani; ci saranno gli show live con la rappresentazione delle favole amate da grandi e piccini, il tiro dell’arco con Robin Hood che insegnerà i partecipanti a diventare arcieri provetti e tanto altro. Un viaggio nella fantasia e nella storia perché, nel corso dell’evento, si potrà visitare l’intero borgo e il magico castello proprio come in un viaggio nel tempo. «L’idea di “Ma Dove Vivono i Cartoni?” nasce dall’esperienza nel mondo del Family Entertainment- spiega Aurora Manuele – e dalla volontà di valorizzare magiche location naturali e ricreare, per bambini e adulti, scenari da fiaba che possano stimolare la fantasia e l’immaginazione. “Ma Dove Vivono i Cartoni “ si propone di valorizzare non solo la quantità ma anche la qualità del tempo: un tempo qualitativo condiviso dall’intera famiglia con i componenti di ogni età, coinvolgendola in un progetto innovativo, uno spettacolo itinerante en plein air, unico nel suo genere. Il “Borgo delle Favole” è un format che vuole proporre una vera novità turistica nel mondo della famiglia, attirando a sé nella valle del fondo Sele turisti dalla Campania e dalle regioni limitrofe. Il borgo sarà parte integrante degli spettacoli a cui le famiglie parteciperanno attivamente calandosi
nelle magiche storie contestualizzate al mondo di oggi». «Il taglio del nastro di questo esclusivo evento inaugurerà – dice il sindaco Mimmo Centanni – l’estate di Calabritto e di tutte le bellezze della Valle del Sele dopo il delicato momento del Covid. Nel rispetto di tutte le normative anti-contagio siamo certi di offrire ai nostri cittadini e ai visitatori
provenienti da ogni parte della regione e fuori regione una dimensione straordinaria per usufruire del turismo a 360°: dalle bellezze paesaggistiche a quelle culturali, dall’arte alla gastronomia». Un modo per vivere lo show ma anche una vacanza a tutti gli effetti a contatto con la natura. Per un giorno, un week end o un’intera settimana. Il borgo, infatti, è una struttura ricettiva con alloggi, ristorante e bar per cui si può decidere anche di trascorrervi un’intera giornata o qualche giorno, vivendo così una vacanza speciale e favolosa. Quaglietta, infatti, è uno dei borghi medioevali più belli d’Italia e negli ultimi anni sta registrando un alto numero di presenze anche per la scelta degli italiani, sempre più diffusa, di optare per le vacanze in luoghi tranquilli e a contatto con la natura. La stessa Calabritto, la perla valselese, è nel parco regionale dei Monti Picentini ed è nota per le sue cascate tra le più alte dell’Irpinia, la vicina Oasi WWF, i sentieri, le sorgenti, i laghi e le antiche chiese incastonate nella roccia. Ottimale, cioè per il turismo naturalistico, trekking, ecoturismo, cicloturismo e per quello religioso: tra le chiese quella di Santa Maria di Costantinopoli, quella della Madonna della Neve e a pochi minuti il Santuario di San Gerardo Maiella. Calabritto, inoltre, si trova a 10 km dall’autostrada Salerno-Reggio Calabria con uscita al casello Contursi Terme:
luogo strategico per pernottare e visitare le bellezze delle due province.

- Advertisement -
- Advertisment -
- Advertisment -

Articoli recenti

Ballottaggio a S.Anastasia, Punzo: “Incontro il candidato Pone”

SANT'ANASTASIA. La lettera aperta di Rosalba Punzo ai cittadini di Sant’Anastasia. "Carissimi concittadini, il risultato del voto con il quale abbiamo espresso noi tutti la...

Mariglianella. Cuccioli tenuti in pessimo stato, 13 affidati ai volontari

MARIGLIANELLA. I carabinieri forestali della stazione di Marigliano, insieme a personale veterinario dell’ASL locale hanno ispezionato la proprietà di un 58enne di Mariglianella già...

Ubriaco minaccia di morte l’ex moglie per soldi. Arrestato

ERCOLANO-PORTICI. I carabinieri della stazione di Portici hanno arrestato per maltrattamenti in famiglia e tentata estorsione un 47enne di ercolanese. L’uomo, come già molte...

Droga e proiettili a Cisterna, sequestro nelle palazzine popolari

CASTELLO DI CISTERNA. Ancora un sequestro nel complesso popolare “ex legge 219” di Castello di Cisterna. I carabinieri della locale sezione operativa hanno rinvenuto,...

Port’Alba, il disco del talento cercolese Achille Campanile

CERCOLA. Undici brani nell'album Port'Alba, scritti da un giovane cantautore cercolese; Achille Campanile è riuscito a cogliere bene l'essenza della musica d'autore. Nonostante il 23enne,...
- Advertisment -