domenica 9 Maggio 2021
HomePoliticaIl caso. "Nuove assunzioni nella raccolta rifiuti, tuteliamo lavoratori in attesa"

Il caso. “Nuove assunzioni nella raccolta rifiuti, tuteliamo lavoratori in attesa”

Somma Vesuviana. Riceviamo una nota che di seguito pubblichiamo.

I sottoscritti consiglieri comunali Di Pilato Lucia,Piscitelli Vincenzo e Piccolo Pasquale, nel fare richiesta di accesso agli atti relativamente all’elenco dei mezzi mobili utilizzati dalla società Igiene Urbana Evolution s.r.l. affidataria del servizio di raccolta, spazzamento e trasporto dei rifiuti, nonché copia dei registri matricolari contenenti i dipendenti in forza al cantiere di Somma Vesuviana, hanno evidenziato che alcune unità, nel numero di 3/4, hanno raggiunto l’età pensionabile, quindi dovranno andare in pensione se non è stato già fatto.
Per cui visto che all’interno del cantiere di Somma Vesuviana ci sono 12 dipendenti part time a 4 ore giornaliere, sarebbe opportuno spalmare le ore di lavoro di coloro i quali andranno in pensione su questi 12 lavoratori così da trasformare il loro contratto da part time a full time e stabilizzarli definitivamente visto che sono presenti nell’organico del cantiere da diversi anni.
Si vocifera che si provvederà a nuove assunzioni full time nel cantiere prevaricando ancora una volta i diritti di questi 12 lavoratori part time.
Abbiamo protocollato in queste ore una richiesta che si muove nella direzione di tutelare i suddetti lavoratori al fine di porre rimedio definitivamente a questa anomalia.
Ancora una volta si evidenzia l’incompetenza di questa amministrazione che ,nonostante le gravi carenze di personale in vari settori in conseguenza dei numerosi pensionamenti avutisi e quelli che a breve ci saranno, non provvede a bandire i concorsi per coprire i posti vacanti.
Tale atteggiamento genera una grave carenza nell’erogazione dei servizi essenziali ed ancora una volta la cittadinanza viene penalizzata.
FORSE E’ LA SOLITA STRATEGIA PREELETTORALE ?!!!

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti