domenica 17 Gennaio 2021
Home Attualità Il comandante Nacar rappresenterà 18 Comuni nella cabina di regia...

Il comandante Nacar rappresenterà 18 Comuni nella cabina di regia Terra dei fuochi

Marigliano. Un incarico che premia l’impegno ed i risultati raggiunti: il comandante della polizia locale di Marigliano, il maggiore Emiliano Nacar, rappresenterà 18 Comuni nella cabina di regia Terra dei fuochi. A designarlo l’incaricato per il contrasto al fenomeno dei roghi dei rifiuti in Campania, il vice prefetto Filippo Romano.
Una scelta che arriva dopo la firma del protocollo operativo che, il 18 novembre scorso, ha sancito la collaborazione dell’Agenzia di Sviluppo dei Comuni dell’area nolana alle attività previste nell’ambito dell’operazione Action Day, attraverso 4 droni, che si aggiungono ai Raven ad ala fissa dell’Esercito, e soprattutto attraverso i sofisticati software che consentono di stimare la quantità di rifiuti intercettati e di caratterizzarli.

“L’utilizzo del droni messi a disposizione dall’Agenzia di Sviluppo – ha sottolineato Filippo Romano, che guida la cabina di regia “Terra dei Fuochi” – servirà al controllo ed alla prevenzione in un territorio molto ampio e rafforza il sistema di controllo e prevenzione effettuato dall’alto. Un valore aggiunto importante perché contribuisce a compensare il gap della video sorveglianza che, una volta individuata, può essere elusa quando non addirittura distrutta”.

- Advertisement -

“Con il protocollo operativo sottoscritto con l’incaricato per il contrasto al fenomeno dei roghi di rifiuti in Campania, l’intera area nolana – ha sottolineato l’amministratore unico dell’Agenzia Vincenzo Caprio – sarà rappresentata da uno dei comandanti di polizia municipale dei comuni che fanno parte dell’Agenzia. In questa prima fase lil vice prefetto Romano ha individuato il maggiore Emiliano Nacar della polizia locale di Marigliano. La valenza di questa collaborazione è duplice: non solo consolida l’attenzione dell’Agenzia rispetto ai temi di Protezione Civile che riguardano da vicino la sicurezza e la tutela di tutti i cittadini, ma consentirà ai Comuni del nostro territorio, attraverso il coordinamento dell’incaricato per il contrasto al fenomeno dei roghi di rifiuti in Campania, di programmare ed organizzare attività di controllo e prevenzione in zone specifiche”.
Non è un caso se per questo delicato compito è stato scelto proprio il maggiore Nacar. Negli ultimi anni tra Portici, Marigliano, Cimitile e Comiziano ha messo a segno operazioni e indagini importanti. Dal 2011 ha diretto a Portici il Nucleo Investigativo sicurezza sociale con indagini che hanno coinvolto anche la Dda (direzione distrettuale antimafia). Tra queste, attività di intercettazione ambientale presso un asilo nido porticese che ha portato alla denuncia di due maestre per maltrattamenti su bambini, intercettazioni telefoniche che hanno sgominato una holding dedita allo Spaccio di Stupefacenti sul territorio di Portici e circondario. Intercettazioni ambientali ed attività di contrasto al contrabbando di Tabacchi Lavorati Esteri finito con arresti e sequestri.
Delle operazioni di Portici, in particolare, se ne trova traccia anche su articoli e servizi dei maggiori quotidiani e tv nazionali. A Marigliano ha seguito gli abbattimenti e le indagini sul piano casa e la gestione epidemiologica fino all’istituzione del servizio comunale ambulanza Covid.
Ora è tempo che i 18 Comuni dell’agenzia di sviluppo dell’area nolana riescano, con questo rinnovato impegno da parte del presidente Vincenzo Caprio e di Nacar, a cancellare il termine “Terra dei fuochi” per sostituirlo con ciò che era “Campania Felix”.

- Advertisement -
Gabriella Bellini
Gabriella Bellini è nata a Tropea (VV), giornalista professionista dal 2003, ha cominciato a lavorare nel 1994 nella redazione giornalistica di Televideo Somma, ha collaborato con Tele Oggi, Il Giornale di Napoli, Il Mattino, il Corriere del Mezzogiorno (dorso campano del Corriere della Sera), Cronaca Vera, Retenews, è stata redattore del settimanale Metropolis (poi diventato quotidiano) e di Cronache di Napoli. Ha condotto un programma di informazione e approfondimento su Radio Antenna Uno. Nel febbraio 2007 ha creato con altri colleghi il sito web laprovinciaonline.info di cui è il direttore. Nel 2009 ha ottenuto il prestigioso riconoscimento all’Impegno Civile del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, destinato ad un giovane cronista che si “sia distinto nel suo lavoro sul tema della diffusione della Cultura della Legalità” ottenendo così il premio nazionale “Per la Cultura della Legalità e per la Sicurezza dei Cittadini”. Nel 2012 il Premio internazionale Città di Mariglianella “Gallo d’Oro” per i “numerosi reportage sui temi della povertà e dell’emarginazione”. Nel 2013 il premio “Città di Saviano, giornata per la legalità” per “L'impegno profuso a favore della promozione e diffusione dei valori della legalità". Nel 2015 menzione speciale “L’ambasciatore del sorriso” per “L’instancabile attività di reporter, votata a fotografare con sagacia le molteplici sfaccettature della nostra società”. Nel 2016 il Premio “Antonio Seraponte” con la seguente motivazione “Giornalista professionista sempre presente e puntuale nel raccontare i fatti politici e di cronaca. In poco più di un decennio a suon di bravura ha ottenuto prestigiosi riconoscimenti per essersi distinta su temi importanti come la diffusione della cultura della legalità, della sicurezza dei cittadini e per l’impegno sui temi della povertà e dell’emarginazione”. Nel 2019 il premio Napoli Cultural Classic "Donna straordinaria, esponente della stampa locale che attraverso la sua autentica e graffiante penna racconta il nostro territorio anche fuori dai confini. Sempre attenta alla realtà politico-sociale che analizza con puntualità e chiarezza, riesce a coniugare la divulgazione al grande pubblico con l'obiettività suggerita dalla grande esperienza umana che l'accompagna".
- Advertisment -
- Advertisment -

Articoli recenti

- Advertisment -
error: Contenuto protetto !!