venerdì 5 Marzo 2021
Home Politica Il consigliere regionale Longobardi presenta i club: "Sviluppo e territorio"

Il consigliere regionale Longobardi presenta i club: “Sviluppo e territorio”

NAPOLI. Nascono i club “Sviluppo e territorio”, mercoledì 20 la presentazione,a tal proposito il consigliere regionale Alfonso Longobardi, Vicepresidente della commissione bilancio, ha rilasciato la seguente dichiarazione: “Mercoledì 20 febbraio ore 11,00 presso Gran Caffè Napoli 1850 a Castellammare di Stabia presento i Club di Sviluppo e Territorio. Con tantissimi amici e sostenitori sto riscontrando un grande fermento positivo in tutte le realtà del nostro territorio.
Per questo stiamo aprendo i Club per aggregare Cittadini e Associazioni e creare dal basso un nuovo modo di intendere la Politica sana e concreta. Il battesimo ufficiale di mercoledì a Castellammare di Stabia segnerà un nuovo corso della Politica e delle istituzioni al servizio della gente e delle istanze popolari, senza pregiudizi e ideologismi di parte.
Al fianco dei Cittadini, per la politica del fare…avanti tutta, insieme”.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti