mercoledì 21 Aprile 2021
HomeAttualità"Il consiglio comunale condanna il vile atto intimidatorio a Giuseppe Nocerino"

“Il consiglio comunale condanna il vile atto intimidatorio a Giuseppe Nocerino”

Somma Vesuviana. Il Consiglio comunale, riunitosi in data 26 febbraio 2021,
CONDANNA con forza il vile atto intimidatorio perpetrato ai danni del Consigliere Comunale dott Giuseppe Nocerino. Confida nella magistratura affinche’, in tempi brevi, vengano assicurati alla giustizia i mandanti e gli esecutori dell’esecrabile gesto.
Sostiene ed incoraggia, a voce unanime, il consigliere comunale, affinche’ prosegua il suo percorso politico- amministrativo nell’interesse della Città di Somma Vesuviana.
Tutte le forze politiche presenti in Consiglio comunale, pur conservando la propria identità fatta di storia, origini ed idee di partito, assicurano piena e convinta coesione nel continuare ad operare, secondo il mandato conferito dai Cittadini, per la rinascita morale, sociale, culturale, politica ed economica della Città di Somma VESUVIANA.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti