giovedì 21 Ottobre 2021
HomeAppuntamentiIl Giardino di Alice al Parco di Villa d’Ayala nel salernitano

Il Giardino di Alice al Parco di Villa d’Ayala nel salernitano

Valva (Sa). Catalpultati in una distesa boscosa di 18 ettari, con svariate specie di alberi e piante oltre che fontane e sculture d’epoca e circondata da mura come in una favola antica,
per seguire le singolari peripezie di Alice nel paese delle meraviglie e dei suoi
stravaganti compagni d’avventura. Come nello stile di “Ma dove vivono i cartoni?”, dove ogni evento è sempre una sorpresa e nulla può darsi per scontato, domenica 25 luglio dalle 10.30 alle 18.30 a incantare i visitatori ci sarà “Il Giardino di Alice”, un’inedita avventura che avrà come scenario il Parco di Villa d’Ayala a Valva in provincia di Salerno.
Uno spettacolo itinerante e interattivo, in cui il pubblico da spettatore diventerà
parte attiva, in cui tutto è possibile. I personaggi più amati della storia di Lewis
Carroll rivivono in una versione riadattata esplosiva e divertente, il tutto con la
complicità del meraviglioso parco risalente al XVIII secolo e che conserva la magia e il
fascino dell’epoca. Un irriverente Cappellaio Matto mette in scena il meglio del teatro di improvvisazione con il pubblico, accompagnato da un travolgente Bianconiglio che tra peripezie e furiose corse cerca la sua Alice. Una Regina di Cuori osserva e minaccia, armata di
ascia, di tagliare la testa a chi non segue le sue regole mentre un pazzo pazzo gatto,
anzi STREGATTO perde la testa. Questo è solo un assaggio di una rappresentazione
esilarante in cui i partecipanti dovranno essere pronti a tutto. I suggestivi giardini da cui si accede a Villa d’Ayala, con l’imponente Castello
normanno, hanno una grande estensione e accolgono in particolare lecci, castagni ed
aceri. Al Parco si sovrappongono viali alberati, di volta in volta, con prevalenza di
Platani, Aceri montani, Laurocerasi: sono inoltre osservabili esemplari isolati di essenze, inserite probabilmente nell’Ottocento e con finalità ornamentali, quali cedri,
magnolie ed altri. Gli episodi eccezionali sono tre: i due Giardini all’italiana ed il Teatro di verzura. Il primo Giardino all’Italiana, di ridotte dimensioni, si trova a pochi passi dall’ingresso
del Parco, nella zona a valle; il secondo Giardino all’italiana è quello tipicamente
disegnato come una unità formale con la Villa, prospiciente il bel prospetto con il
porticato a tre arcate; il terzo episodio è costituito dal Teatrino di Verzura,
probabilmente di realizzazione Ottocentesca, realizzato con siepi di bosso ed
arricchito da busti di figure umane. Tutto il parco è disseminato di arredi quali
fontane, statue, piccole architetture; di estremo interesse è il sistema di caverne e
canali, probabilmente risalente ad epoca romana e con funzioni di incanalatura delle
acque, che attraversa il Parco nella sua estensione. «Questa volta la locomotiva della fantasia e della scoperta- dicono i responsabili Aurora Manuele, amministratrice, e Francesco Chiaiese, direttore artistico- si ferma nello splendido comune salernitano di Valva in cui il maestoso Parco, con tante specialità di flora e testimonianze dei secoli scorsi, rappresenta una perla da scoprire e vivere. Proprio qui prenderanno vita i personaggi di uno dei più amati testi narrativi
fantasy e del nonsense, come appunto Alice, per regalare agli spettatori un’esperienza
fantastica e indimenticabile. Un consiglio: prenotate la visita di questo spettacolo solo
se siete pronti a tutto!!!!! … e se tutto accadesse nel giorno del vostro NON
COMPLEANNO ?? »

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti