lunedì 8 Marzo 2021
Home Politica Il Laboratorio Civico: "Troppo potere ad un solo dirigente scelto senza concorso"

Il Laboratorio Civico: “Troppo potere ad un solo dirigente scelto senza concorso”

San Giorgio a Cremano. Dai consiglieri comunali Arpaia, Mirabelli, Gallerta Farina e Marino riceviamo una nota che pubblichiamo.

I commercianti vivono da anni a San Giorgio una crisi per vari e diversi motivi.
In piena pandemia il Comune li illude con i buoni alimentari e poi non liquida quanto dovuto. Il dirigente preposto e’ sempre lo stesso quello che triplica il costo dei progetti nel sociale, quello che noleggia le luminarie e poi si ricorda della ridicola filodiffusione natatalizia, quello che presiede tutte o quasi le commissioni di gara, quello che attribuisce ruoli e mansioni superiori ai dipendenti comunali, quello che vigila sugli abusi edilizi.
Lo stesso dirigente spende in tre giorni 300.000 € attraverso affidamenti diretti, senza fare procedure pubbliche, senza un briciolo di trasparenza.
Si comprano saturimetri, computers, tablet e si fraziona la spesa sistematicamente come se fossero soldi privati. Sono soldi pubblici, delle tasse, dei cittadini ed esigiamo trasparenza.
Gli affidamenti avvengono senza un albo di aziende di fiducia, senza rotazione ma solo attraverso contatti personali che non giustificano scelte fatte gravando sul bilancio comunale.
Per di più parliamo di un dirigente scelto dal sindaco che non ha mai vinto il concorso.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti