giovedì 9 Febbraio 2023
HomeSportIl moto club Napoli celebra Giovanni Di Penta

Il moto club Napoli celebra Giovanni Di Penta

Si è svolta a Napoli, al Maschio Angioino nell’antisala dei Baroni, la premiazione dei piloti del Moto club Napoli, organizzata dal Presidente Vincenzo Di Penta e dal Vicepresidente Ettore Tango.
Tra i protagonisti anche Salvatore Milano, più volte campione italiano di motociclismo, che ha ricevuto una targa.
Il Moto club Napoli è stato fondato nel 1919 e vanta ormai 103 anni di storia, per numero di iscritti e campioni è il terzo in Italia. L’appuntamento del Maschio Angioino è stata soprattutto l’occasione per commemorare Giovanni Di Penta, ex Presidente del Moto club, che con Guido Bourelly è stato tra i pionieri del motociclismo in Campania.
Sono stati proprio Di Penta e Bourelly a organizzare le prime gare motociclistiche a Napoli negli anni ’50.
Ad intervenire alla premiazione anche Lorenzo Bourelly, figlio di Guido e già Presidente del club, che ha preso la parola per ricordare la figura di Di Penta, scomparso a marzo scorso all’età di 85 anni.
A Lorenzo Bourelly la famiglia Di Penta ha consegnato una targa celebrativa.
Durante l’iniziativa, nei vari interventi, è stata rievocato lo storico circuito napoletano di Posillipo dove dagli anni ’30 agli ’60 si correva un gran premio molto amato da appassionati di motori e non solo: per questo motivo gli organizzatori della cerimonia di premiazione e i rappresentanti del Moto club Napoli intendono promuovere già per la primavera 2023 il primo memorial “Giovanni Di Penta”.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti