venerdì 2 Dicembre 2022
HomePoliticaIl PD di Ottaviano chiede al viceprefetto: "Accedano agli incarichi anche gli...

Il PD di Ottaviano chiede al viceprefetto: “Accedano agli incarichi anche gli avvocati iscritti da meno di 5 anni”

Ottaviano. Il Circolo del Partito Democratico di Ottaviano ha depositato una nuova richiesta rivolta al Commissario Prefettizio.
“Nella nota abbiamo chiesto la modifica del regolamento per gli affidamenti degli incarichi legali”, spiegano dal PD in una nota, “che, attualmente, esclude i giovani avvocati, ottavianesi e non, dalla possibilità di poter rappresentare l’ente. Riteniamo che mai come in questo momento storico i giovani avvocati, all’esito di un già duro percorso formativo, vadano tutelati e inclusi nel processo degli affidamenti degli incarichi e non esclusi.
Nello specifico, il regolamento adottato dal Commissario prevede quale requisito imprescindibile l’iscrizione da almeno 5 anni all’Albo degli avvocati per essere inseriti nella short list comunale.
E dunque anche se sei un avvocato, hai superato un esame, sei stato valutato competente per poter espletare questa delicata professione, per il Comune di Ottaviano se non hai maturato ulteriori 5 anni di iscrizione all’Albo, non puoi ricevere incarichi legali. Un vero e proprio paradosso. Un requisito che riteniamo irragionevole ed incomprensibile in quanto non se ne capiscono le ragioni, se si pensa che la legge ordinaria prevede un requisito di anzianità dall’iscrizione all’Albo soltanto per patrocinare dinanzi alla Cassazione e non anche dinanzi al giudice di pace, come invece il regolamento attuale prevede. Per tutti questi motivi, che abbiamo esposto e spiegato nella nota indirizzata al Commissario Straordinario del Comune di Ottaviano, il Circolo del Partito Democratico di Ottaviano ha richiesto la modifica del regolamento e l’eliminazione del requisito dell’iscrizione all’albo da almeno 5 anni”.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti