mercoledì 5 Ottobre 2022
HomeCultura e SpettacoliIl regista americano Abel Ferrara ospite d'onore del Terra di Siena International...

Il regista americano Abel Ferrara ospite d’onore del Terra di Siena International Film Festival

Lunedi 12 settembre è stato presentato il programma della 26/a edizione del Terra di Siena International Film Festival. Ad annunciarlo, la Presidente Maria Pia Corbelli nella Sala Pegaso della Regione Toscana alla presenza del Presidente della Regione Toscana, Eugenio Giani. Il festival che si svolgerà nella città del Palio dal 28: settembre al 2 Ottobre sarà arricchito dalla partecipazione di tante star dello showbiz nazionale ed internazionale; tra queste figura il regista, sceneggiatore, musicista e produttore statunitense Abel Ferrara che, dopo il successo riscosso all’ultima edizione del Festival di Venezia,  porterà il suo ultimo film Padre Pio nel quale evidenzia particolare attenzione verso chi vive ai margini, inseguendo il cliché abituale dei  suoi film  che narrano storie di religione e redenzione. Abel che alle sue spalle vanta la firma di opere audiovisive di indubbio spessore come “King of New York”, “Pasolini”, “Siberia” sarà presente al Terra di Siena film Festival anche  in veste  inusuale di docente di una masterclass per gli studenti dell’ Università senese e sarà protagonista di un incontro con il pubblico curato da uno storico del cinema a cui seguirà la consegna del “Seguso Award” alla carriera.

Tra gli altri grandi nomi ospiti del Festival figurano : Maria Grazia Cucinotta, Stefania Rocca, Ricky Tognazzi, Simona Izzo, Laura Chiatti, Marco Bocci, Ignazio Oliva, Roberta Torre, Paolo Ruffini. Beppe Fiorello, Fariborz Kambari , Andrea Pallaoro, Stefano Bollani 

Da menzionare una selezione internazionale film, divisi tra lungometraggi e cortometraggi tutti in prima nazionale; tra questi: “ Gli Anni Belli” di Lorenzo D’Amico, “Altri Padri” di Mario Sesti, “Weekend per due (con delitto)” di Brando Improta, “E buonanotte” di Massimo Cappelli; da citare tra le pellicole internazionali  “Ma nuit”  “ Wrath of Silence” “ Monica” di Andrea Pallaoro “ State of Consciousness” di Marcus Stokes. 

I concorsi, come di consueto, si distinguono in due categorie, lungometraggi, e cortometraggi. Due anche le giurie: la prima composta da professionisti internazionali del settore ed una giuria di studenti universitari. Da rilevare tra le novità di questa edizione, uno spazio dedicato alla proiezione dei giovani talenti vincitori del concorso musiche da film indetto dall’Accademia Musicale Chigiana e l’adesione al progetto Medicinema.

Ed ancora, tanti gli Ospiti internazionali che animeranno la città di Siena durante le cinque giornate del festival. Tra i principali guest e premi alla carriera delle edizioni precedenti figurano Susan Sarandon Oliver Stone, Colin Firth, Cate Blanchett, Andy Garcia, Lucia Bosè, Nino Manfredi, Alberto Sordi, Giovanna Ralli, Lisa Gastoni, Giuliano Montaldo, Raz Degan, Ennio Fantastichini, Claudia Cardinale, Sandra Milo, Valeria Golino, Lando Buzzanca, Laura Morante, Silvio Orlando, Massimiliano Gallo, Marco Bocci, Lino Banfi, Vanessa Incontrada, Stefania Sandrelli, Sergio Rubini, Fabio Volo,  Margherita Buy, Ermanno Olmi, Bernardo Bertolucci, Mario Monicelli e altri.

Il Terra di Siena International Film Festival, presieduto da MariaPia Corbelli e diretto da Antonio Flamini, negli anni ha omaggiato con convegni e retrospettive i grandi nomi del cinema nazionale e internazionale da Peter Greenaway, Andrey Tarkovskij, Sergio Leone, Pietro Germi, Vittorio Gassmann, Ugo Tognazzi, Adolfo Celi

Il Terra di Siena International Film Festival è realizzato con l’adesione del Presidente della Repubblica, con il Patrocinio della Regione Toscana, Comune di Siena, di Barberino e Tavarnelle, Università degli Studi di Siena, Università per Stranieri, Accademia Musicale Chigiana, con il contributo del Ministero dei Beni e Attività Culturali, Comune di Siena, Estraspa, ChiantiBanca e Banca Cras, oltre partner tecnici.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti