lunedì 10 Agosto 2020
Home Politica Il sindaco di Ottaviano: "Deluso e incredulo per l'indagine su di me"

Il sindaco di Ottaviano: “Deluso e incredulo per l’indagine su di me”

OTTAVIANO. A caldo, appena la notizia sull’indagine che lo coinvolge era stata resa pubblica il sindaco di Ottaviano aveva detto di essere sereno, di avere fiducia nella magistratura.

Questa sera, trascorsi due giorni, si lascia andare a qualche riflessione pubblica in cui si dice deluso, si rivolge ai suoi concittadini, alla maggioranza e persino all’opposizione. Della minoranza (che non ha commentato la notizia in alcun modo) è sorpreso, piacevolmente. “Sono rimasto in silenzio sino ad oggi perchè sono rammaricato, dispiaciuto, profondamente deluso ed ancora incredulo”, scrive Capasso dal suo profilo sul social network Facebook, “sono indagato per un abuso d’ufficio che non ho commesso, e non avrò bisogno di dimostrarlo, i fatti parleranno da soli. Ho fiducia nella magistratura e sono certo che la verità verrà a galla. Ho sempre sostenuto che la legalità non si ostenta, non si predica, ma si dimostra con i fatti… e ad oggi lo ribadisco, lo grido a gran voce, e la mia palese estraneità ai fatti in questione mi permette di continuare, come ho fatto fino ad ora, a lavorare a testa alta per il bene del mio paese e dei miei concittadini”. Da queste sue convinzioni la scelta di dire “grazie” a chi gli è stato vicino in queste ore, certo non facili, e a chi non ha infierito pur potendo. “Ringrazio con il cuore la mia maggioranza, che mi ha dimostrato affetto e solidarietà”, aggiunge Capasso, “ed anche l’opposizione, che mi ha stupito con una discrezione ed un riserbo che non mi aspettavo… evidentemente chi mi conosce sa di non poter, a prescindere dagli schieramenti politici, dubitare della mia persona. Sono tranquillo e motivato, oggi più che mai. #iononmifermo”. Capasso è fortunato. Altrove avrebbe trovato cittadini pronti a “linciarlo” sui social, avrebbe trovato un’opposizione politica certo meno blanda, pronta ad accusare e spargere veleno e parole che in un secondo momento, seppure potrebbero essere smentite da un’archiviazione della sua posizione giudiziaria già il prossimo gennaio, ormai si sarebbero insinuate nella mente della gente per poi, chissà, mai più cancellarsi. Ha trovato, invece, degli ottavianesi pronti a dargli l’opportunità di spiegarsi di far sentire le sue ragioni, ha trovato dei consiglieri di minoranza perbene, che prima di affondare il coltello in una vittima fin troppo facile da eliminare cercano di avere ben chiara la vicenda. Su questo, a modesto parere di chi scrive, il sindaco ha peccato di presunzione. Ancora una volta pensa che tutto il silenzio sulla vicenda sia merito suo e delle sue doti. Crediamo che invece debba ringraziare il fatto che Ottaviano sia popolata da molti cittadini seri che stavolta con il loro silenzio hanno fatto più rumore di quanto ne avrebbero fatto se avessero parlato.

- Advertisement -
Gabriella Bellini
Gabriella Bellini è nata a Tropea (VV), giornalista professionista dal 2003, ha cominciato a lavorare nel 1994 nella redazione giornalistica di Televideo Somma, ha collaborato con Tele Oggi, Il Giornale di Napoli, Il Mattino, il Corriere del Mezzogiorno (dorso campano del Corriere della Sera), Cronaca Vera, Retenews, è stata redattore del settimanale Metropolis (poi diventato quotidiano) e di Cronache di Napoli. Ha condotto un programma di informazione e approfondimento su Radio Antenna Uno. Nel febbraio 2007 ha creato con altri colleghi il sito web laprovinciaonline.info di cui è il direttore. Nel 2009 ha ottenuto il prestigioso riconoscimento all’Impegno Civile del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, destinato ad un giovane cronista che si “sia distinto nel suo lavoro sul tema della diffusione della Cultura della Legalità” ottenendo così il premio nazionale “Per la Cultura della Legalità e per la Sicurezza dei Cittadini”. Nel 2012 il Premio internazionale Città di Mariglianella “Gallo d’Oro” per i “numerosi reportage sui temi della povertà e dell’emarginazione”. Nel 2013 il premio “Città di Saviano, giornata per la legalità” per “L'impegno profuso a favore della promozione e diffusione dei valori della legalità". Nel 2015 menzione speciale “L’ambasciatore del sorriso” per “L’instancabile attività di reporter, votata a fotografare con sagacia le molteplici sfaccettature della nostra società”. Nel 2016 il Premio “Antonio Seraponte” con la seguente motivazione “Giornalista professionista sempre presente e puntuale nel raccontare i fatti politici e di cronaca. In poco più di un decennio a suon di bravura ha ottenuto prestigiosi riconoscimenti per essersi distinta su temi importanti come la diffusione della cultura della legalità, della sicurezza dei cittadini e per l’impegno sui temi della povertà e dell’emarginazione”. Nel 2019 il premio Napoli Cultural Classic "Donna straordinaria, esponente della stampa locale che attraverso la sua autentica e graffiante penna racconta il nostro territorio anche fuori dai confini. Sempre attenta alla realtà politico-sociale che analizza con puntualità e chiarezza, riesce a coniugare la divulgazione al grande pubblico con l'obiettività suggerita dalla grande esperienza umana che l'accompagna".
- Advertisment -
- Advertisment -

Articoli recenti

Regionali 2020, la lista “Per – le persone e la comunità” ufficializza le candidature

NAPOLI. Ufficializzate le candidature della lista “Per – le persone e la comunità” nella provincia di Napoli. Capolista sarà il direttore del carcere minorile...

Casamarciano. Assembramenti e movida incontrollata: il sindaco adotta nuove misure restrittive

Casamarciano. Divieti, telecamere e controlli a tappeto. A Casamarciano stop a soste selvagge con le nuove misure restrittive messe in campo dall'amministrazione comunale. Il...

S. Giorgio. La ricercatrice Spigno ed il suo gruppo a sostegno del candidato sindaco Marino

SAN GIORGIO A CREMANO. Un nuovo importante acquisto per lo schieramento che sostiene il candidato sindaco Giovanni Marino. A candidarsi con Marino anche Patrizia...

Associazione giornalisti vesuviani: “Cordoglio per la morte di Valeria Capezzuto”

Napoli. «Abbiamo appreso con profonda tristezza la scomparsa della collega Valeria Capezzuto. Ci stringiamo vicino alla sua famiglia e alla redazione napoletana del Tgr»....

Brusciano. I consiglieri Sposito e Travaglino chiedono le dimissioni del sindaco

Brusciano. A due anni dall’insediamento dell’amministrazione guidata da Giuseppe Montanile, i consiglieri Giuseppina Sposito e Rocco Travaglino prendono le distanze ufficiallizzando la loro...
- Advertisment -