mercoledì 1 Dicembre 2021
HomeAttualitàIl Vesuvio trema,epicentro Massa di Somma.L'osservatorio"Attività normali"

Il Vesuvio trema,epicentro Massa di Somma.L’osservatorio”Attività normali”

Egea - Black Friday

MASSA DI SOMMA. Il Vesuvio trema ancora, ma la direttrice dell’osservatorio vesuviano rassicura: “Attività normali”

Una nuova scossa ha fatto tremare i paesi della cinta vesuviana, questa volta l’epicentro è Massa di Somma. Alle 20,09 è stata registrata dai sismografi una scossa di magnitudo 2.3 ad una profondità di circa due km, ed è stata avvertita in quasi tutti i paesi limitrofi. Da alcuni giorni, è in atto uno sciame sismico sul Vesuvio che però rientrerebbe nelle attività normali del vulcano. Lo afferma la direttrice dell’osservatorio vesuviano Francesca Bianco, che invita la popolazione a non creare allarmismi inutili. La Bianco spiega: “A seguito di infondate, errate ed allarmanti notizie apparse su diversi canali social circa la recente attività sismica del Vesuvio si precisa che i terremoti che si stanno verificando in questi giorni, rientrano nella normale attività sismica del vulcano, nel suo attuale stato dinamico che si configura in un Livello di Allerta: Base. Brevi periodi di maggiore sismicità sono avvenuti altre volte negli ultimi anni e pertanto non costituiscono una situazione anomala”. Conclude:” Dai dati di tutte le reti di monitoraggio non si evidenzia alcun cambiamento dello stato di attività del Vesuvio, come si può verificare dalla lettura dei Bollettini Mensili”

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti