venerdì 23 Aprile 2021
HomePoliticaIl vice segretario regionale Felice Spera: "Ritorna la Dc"

Il vice segretario regionale Felice Spera: “Ritorna la Dc”

Marigliano. Da Felice Spera vice segretario Regionale Campano della Democrazia Cristiana e responsabile
dell’area Nolana e commissario cittadino di Marigliano riceviamo un intervento che di seguito pubblichiamo.

La Democrazia Cristiana era ad un passo dalla presentazione della lista per le Regionali con lo storico
lo storico simbolo scudo crociato che doveva sostenere la coalizione del centro destra con Caldoro.
Tutto sembrava fatto quando all’improvviso e saltato l’accordo mettendoci fuori completamente.
Non si e’ mai visto che un partito con una lista pronta viene messa fuori all’ultimo minuto quando
poteva essere di supporto al centro destra e senza essere nemmeno considerati dopo la brutta delusione
dal presidente uscente Caldoro e dai suoi sostenitori.
La Democrazia Cristiana non ha ricevuto nemmeno un messaggio di solidarieta’ dal presidente Caldoro
in quanto lo stesso Felice Spera era candidato al consiglio Regionale della Campania avendo avuto
personalmente l’incontro con il presidente uscente.
Dopo la delusione Regionale la Democrazia Cristiana va avanti nel percorso e riparte dai territori e dai
comuni incominciando fra la gente e dai territori abbandonati dove la politica attuale non e mai intervenuta.
La Democrazia Cristiana si rimbocca le maniche con l’intento di recuperare i vecchi nostalgici e i vecchi democristiani
per riportare di nuovo il partito come allora su tutti i territori e incominciare con manifestazioni e congressi per
mandare segnali alle gente,alle imprese,agli artigianati,ai commercianti e ad occuparsi della disoccupazione
giovanile che e sempre costretta ad emigrare perche la politica attuale non si e mai impegnata ad attuare serie
prospettive per i giovani disoccupati che aumentano giorno per giorno.

La Democrazia Cristiana riparte piu’ forte di prima inserendo sui territori responsabili per ampliare il partito
e dimostrare che le idee e la voglia saranno le stesse di quelle di una volta ma ovviamente rinnovata
con persone nuove.

La Democrazia Cristiana assieme ai nostalgici e ai vecchi democristiani attendo un comunicato dal presidente
uscente Stefano Caldoro.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti