domenica 25 Luglio 2021
HomePoliticaImmigrazione, Iovino(M5S): “A Palma Campania sistema criminale per raggirare decreti flussi”

Immigrazione, Iovino(M5S): “A Palma Campania sistema criminale per raggirare decreti flussi”

Interrogazione del deputato dopo inchiesta delle Iene: “Extracomunitari assunti e licenziati dopo un mese per poi essere sfruttati da caporali”

Palma Campania. “Grazie ai decreti flussi, l’Italia si è impegnata a offrire una speranza e la dignità di un lavoro a chi arriva nel nostro Paese fuggendo dalla miseria o da chissà quali orrori. Grazie a un’inchiesta delle Iene, abbiamo scoperto che a Palma Campania, in provincia di Napoli, ci sono persone senza scrupoli che garantiscono a cittadini extracomunitari l’ottenimento del permesso di soggiorno, raggirando norme nate con un fine nobile con un espediente ingegnoso quanto criminale. Con la mediazione di un avvocato del posto, datori di lavoro si impegnerebbero ad assumere extracomunitari con contratti regolari, per poi licenziarli a permesso di soggiorno ottenuto e farli finire nelle mani di caporali che li sfrutteranno nei campi a due-tre euro l’ora. Il tutto al costo di 8mila euro tra mediatore e datore di lavoro”. Così il deputato del Movimento 5 Stelle Luigi Iovino, a margine di un intervento in aula nel corso del quale ha annunciato un’interrogazione al ministro degli Interni per far luce sulla vicenda.
“Vogliamo continuare a essere riconosciuti come un Paese inclusivo, che accoglie e dà speranza. E non possiamo consentire – conclude Iovino – che affaristi senza scrupoli gettino macchie infami su principi in cui crediamo fortemente e ai quali ispiriamo il nostro lavoro”.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti