venerdì 17 Settembre 2021
HomeCronacaIncendi sul Vesuvio, i carabinieri bloccano 7 persone

Incendi sul Vesuvio, i carabinieri bloccano 7 persone

Incendi sul Vesuvio. Controlli a tappeto dei carabinieri a persone e mezzi: denunciati 2 uomini che trasportavano scarti tessili e 5 persone che appiccavano fuoco a sterpaglie.

I carabinieri della Compagnia di Torre Annunziata e della stazione di Terzigno durante un servizio di perlustrazione nelle aree investite dall’incendio degli ultimi giorni hanno bloccato a valle della zona terzignese interessata dalle fiamme, un furgone carico di 13 sacchi di scarti tessili provenienti dagli opifici della zona, per un totale di circa 800 chili di rifiuti. Sono proprio questi rifiuti che spesso vengono abbandonati lungo le strade secondarie a ridosso del centro cittadino e successivamente vengono incendiati.
Il furgone è stato sequestrato dai carabinieri, insieme ai rifiuti speciali, inoltre, le due persone, entrambi di San Giuseppe Vesuviano, tra l’altro già noti alle forze dell’ordine, sono state denunciate per attività di trasporto, raccolta e smaltimento di rifiuti speciali non autorizzata.

Nel corso della vasta attività di controllo, i militari dell’arma hanno elevato 5 sanzioni amministrative nei confronti di altrettanti proprietari di terreni insistenti all’interno del Parco nazionale del Vesuvio e in zone limitrofe solitamente interessate dallo sversamento e dall’incendio dei rifiuti tessili. Questi ultimi sono stati tutti denunciati dopo averli sorpresi a incendiare sterpaglie e fogliame.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti