mercoledì 27 Gennaio 2021
Home Cronaca Incendia sterpaglie nel suo terreno ma è reato, sanzionato

Incendia sterpaglie nel suo terreno ma è reato, sanzionato

SANT’ANTIMO. Appicca un incendio di sterpaglie, sanzionato per violazione delle norme ambientali. Circa cento i soggetti sanzionati per violazioni.

Nell’ambito delle attività di controllo del territorio, anche in questa parte del periodo estivo non pochi sono gli inconvenienti riscontrati dagli agenti della Polizia Locale. In tale occasione, anche con personale ridotto a causa del periodo feriale, gli uomini del Comandante, Maggiore Biagio Chiariello, hanno dovuto fare i conti con parte dei cittadini che hanno trasgredito le norme a tutela dell’ambiente,  veterniarie, edilizie e del codice della strada.

Giorni fa perveniva alla sede del Comando una segnalazione relativa alla presenza di fumo da un terreno privato. Gli agenti, recatisi sul posto, hanno identificato un uomo, V.P., di circa 50 anni, che aveva dato fuoco a delle sterpaglie nel suo terreno. Subito lo stesso si è adoperato per lo spegnimento del fuoco. All’esito delle verifiche, gli operatori della Municipale hanno elevato violazione a carico dell’interessato per violazione dell’ordinanza che vieta l’abbruciamento di fogliame su tutto il territorio. In proposito, la parte aveva erronamente creduto che poteva incendiare sterpaglie fino a certe dimensioni. E’ ormai noto che nelle zone dichiarate a rischio incendi dalla Regione Campania ed in presenza di provvedimento sindacale, ciò non è assolutamente possibile. All’interessato è stata contestata anche la violazione delle norme che impongono ai proprietari di tenere i terreni puliti da sterpaglie.  Senza tregua la verifica dei terreni incolti che sono stati ripuliti dai proprietari.

- Advertisement -

In materia edilizia, contestate varie occupazioni suolo pubblico con ponteggio edile e controllo dello smaltimento degli inerti edili, aree risultate in regola sotto questo punto di vista. Contestata al proprietario di un cane molosso la sanzione per mancato microchip per circa 150 euro. Per il codice della strada, circa cento le sanzioni elevate in pochi giorni per violazione delle norme che vietano la sosta in spazi proibiti, guida senza casco e senza copertura assicurativa ed  altro. Intanto il territorio è molto popolato nonostante il periodo estivo e i controlli proseguiranno.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

- Advertisment -
- Advertisment -

Articoli recenti

- Advertisment -