giovedì 29 Luglio 2021
HomeAttualitàIncendio Parco archeologico dei Campi Flegrei, fiamme all'anfiteatro Flavio

Incendio Parco archeologico dei Campi Flegrei, fiamme all’anfiteatro Flavio

Pozzuoli. Un incendio ha interessato il bellissimo Parco Archeologico dei Campi Flegrei, le fiamme hanno “colpito” l’anfiteatro Flavio risalente alla metà del I sec d.C, albori del periodo imperiale. e interessato soprattutto le gradinate di legno costruite alcuni decenni addietro per ospitare eventi culturali. Minacciati da vicino anche i prospetti di alcuni manufatti. Tra ieri e oggi il sindaco di Pozzuoli Vincenzo Figliolia, sui social, ha rilasciato diverse dichiarazioni: “Uno strappo al cuore per noi puteolani e per tutti quelli che amano il nostro patrimonio archeologico. Si è a lavoro per ricostruire quanto avvenuto e per la ricognizione dei danni”. Il primo cittadino puetolano pochi minuti fa, sempre dalla sua pagina fb, ha lanciato un appello: “Si eliminino i pericoli e si metta in sicurezza l’intera area colpita dal terribile incendio, con la rimozione di tutte le gradinate di legno, che era già prevista e che più volte è stata oggetto di discussioni. Chiedo al direttore del Parco archeologico dei Campi Flegrei, Fabio Pagano, che ha la competenza sull’Anfiteatro e gli altri siti archeologici del territorio, di mettere in campo con determinazione tutte le azioni necessarie per permettere ai turisti di ammirare nella sua pienezza la terza arena più grande del mondo romano”. Il direttore del Museo Archeologico di Napoli, Paolo Giulierini così commenta l’accaduto: “Voglio esprimere tutta la mia vicinanza all’amico, prima che collega Fabio Pagano. Ci conosciamo da tanti anni quando io ero negli enti locali e lui nella Soprintendenza. Ci eravamo visti ieri mattina al Mann per un convegno per intrecciare strategie che porteranno ad un grande rilancio congiunto. La notizia dell’anfiteatro giunta nel pomeriggio puo’ certamente portare ad un senso di smarrimento iniziale ma non deve prestarsi a sterili polemiche e strumentalizzazioni. La barra delle future azioni ai Campi Flegrei e’ ben diritta e presto si vedranno i cantieri e i risultati. Due anni fa fui svegliato di notte al Mann per un cortocircuito che aveva messo a rischio una parte della sezione egizia. Come ieri  intervenimmo prontamente con i Vigili del Fuoco e rinnovammo di nuovo impianti che, come le strutture dell’anfiteatro, si dovevano a precedenti gestioni. Oggi, tutti noi, dobbiamo stringerci attorno ai Campi Flegrei e al suo Direttore. Se vogliamo bene a questa terra e crediamo nel suo rilancio lo dobbiamo fare ora. E incoraggiarne la ripartenza. Piu’ avanti non contera’. Forza Fabio, non sei solo”.

 

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti