domenica 29 Gennaio 2023
HomeAttualitàIncidenti stradali, per i giovani corsi di guida sicura inclusi nel percorso...

Incidenti stradali, per i giovani corsi di guida sicura inclusi nel percorso di formazione della patente

SARNO – Referente del progetto in Campania, Dott.Marco Bove, titolare dell’Autoscuola BOVE srl di Sant’Anastasia (NA) con sede in P.zza IV Novembre n°8, presenta il progetto: “Il GUIDA&VAI con Sicurezza è un progetto rivoluzionario e ambizioso che si pone lo
sfidante obiettivo di rendere i corsi di guida sicura obbligatori all’interno del percorso formativo per il
conseguimento della patente. È questa la visione che ho di autoscuola 2.0 che penso di proporre ai tanti
ragazzi che si patentano, permettendo di vivere in prima persona l’esperienza costruttiva di una guida
sicura, imparando a gestire i pericoli che potrebbero trovarsi alla guida da neopatentati. L’obiettivo che mi
pongo è quello di contribuire a diminuire il numero di vittime stradali, infondendo nei ragazzi il senso di
controllo del veicolo in condizioni di criticità”
“La sicurezza stradale dev’essere un valore garantito e tutelato in cui tutti dobbiamo credere, non solo a
parole”, queste le parole di Salvatore Ambrosino, Co-founder di Reddoak Srl e Ceo di Guida e Vai, che,
intervenendo in maniera provocatoria dice “quante vittime della strada sono necessarie ancora prima di
comprendere quanto sia importante investire in una formazione strutturata dei guidatori del domani?” e
spiega “Siamo, infatti, profondamente convinti che “vivere l’esperienza diretta”, seppur simulata, sia l’unica
modalità per instillare nei giovani allievi una vera consapevolezza sui rischi della strada. Lo scopo è
contribuire ad alzare la loro soglia d’attenzione e ridurre, contestualmente, il numero di incidenti che, ad
oggi, nel nostro Paese, continuano ad essere molto elevati.”
Secondo quanto rilevato dai dati ISTAT, nonostante il blocco quasi totale della mobilità e della circolazione
in virtù delle misure restrittive adottate per contenere la pandemia, nel 2020 sono stati 118.298 gli
incidenti stradali in Italia, con 2.395 morti e 159.249 feriti. Il costo sociale degli eventi con lesioni a persone,
sempre per lo stesso anno, rilevati da Polizia Stradale, Polizia Locale e Carabinieri, risulta di 11,6 miliardi di
euro, pari allo 0,7% del Pil nazionale. Già nel 2021, si registra un incremento degli incidenti di circa il
+26,7%. La distrazione alla guida e l’alta velocità continuano ad essere tra le cause maggiori.
Un tema questo, che tocca particolarmente il cuore di Salvatore Ambrosino, che racconta: “L’idea di questa
iniziativa nasce in memoria di mio padre, scomparso prematuramente proprio a causa di un sinistro
stradale. Da qui la volontà di unire le forze, insieme a tutte le autoscuole aventi la mia stessa visione, per
creare un format pilota di guida sicura che sarà replicato su tutte le regioni d’Italia, per le 600 autoscuole
associate a Guida e Vai.”
Nello specifico, il piano prevede lo sviluppo, entro tre anni, di una solida infrastruttura per lo svolgimento
dei corsi in ogni regione d’Italia, composta da: piazzali convenzionati, un programma didattico, suddiviso tra
parte teorica e pratica e, infine, un pool di Istruttori abilitati all’insegnamento di alcune tecniche specifiche
di guida sicura.
In particolare, gli allievi hanno la possibilità di analizzare e sperimentare i comportamenti dinamici dell’auto
in situazioni critiche e di vivere, in sicurezza assoluta, episodi reali che possono verificarsi alla guida di un
veicolo. Ne sono un esempio: la guida in situazione di perdita di aderenza della macchina all’avantreno o al
retrotreno, la frenata ABS di emergenza in caso di imprevisto ed esercizi per accrescere il controllo
dell’autovettura a velocità elevate, in caso di doppio ostacolo improvviso o di frenata in curva. Nozioni che i
trainer trasmettono, a loro volta, agli allievi durante le giornate di formazione a loro dedicate.

Inoltre, ogni evento è stato concepito per essere non solo un momento di apprendimento e
sperimentazione ma anche di formazione delle famiglie. I genitori dei ragazzi, infatti, possono condividere
l’esperienza con i propri figli e sostenerli lungo questo percorso verso una maggiore consapevolezza.
Il calendario di eventi dedicato agli studenti è in fase di finalizzazione e in tal senso, alle regioni di
Lombardia, Piemonte, Veneto, Sardegna e Puglia, si aggiunge la Campania che il 23 dicembre, vedrà la
partenza dei corsi presso Circuito Internazionale Napoli in via Sarno Palma, 84087 Sarno SA.
A questi appuntamenti se ne aggiungeranno altri, in relazione agli accordi che verranno siglati nel corso
dell’anno in tutta Italia.
“Siamo molto orgogliosi dell’entusiasmo con cui l’iniziativa è stata accolta dalle autoscuole, ma prima di
tutto dagli allievi stessi. In Lombardia, ad esempio, nel giro di un paio di giorni dall’apertura delle iscrizioni,
sono stati prenotati tutti gli slot messi a disposizione, rendendo necessaria l’aggiunta di nuove date.”
sottolinea Ambrosino che aggiunge: “Un risultato sorprendente che testimonia quanto sia un tema
comunque fortemente sentito anche tra i giovani e le loro famiglie. Il valore distintivo di Guida e Vai con
Sicurezza è l’essere stato in grado, laddove altri non sono riusciti, di creare le giuste opportunità formative,
attraverso “un’esperienza diretta” seppur simulata e realizzata in un contesto protetto.”
“È importante per noi che i giovani diventino sempre più consapevoli dei possibili imprevisti e che
acquisiscono, direttamente “sul campo”, delle tecniche specifiche per essere in grado di attivare il giusto
comportamento alla guida di un veicolo, in qualsiasi situazione, contribuendo così a ridurre sensibilmente
gli incidenti stradali.” Interviene ancora Ambrosino che aggiunge: “Al termine di ogni modulo viene
rilasciato un attestato di partecipazione nominativo, che vuol essere un riconoscimento all’impegno del
singolo.” E conclude: “Il nostro focus, invece, sarà interamente rivolto alla creazione, entro tre anni, di una
solida infrastruttura per lo svolgimento di corsi in tutta Italia, raccogliendo quante più adesioni possibili tra
le scuole guida locali. Ogni Regione sarà, dunque, dotata di una pista convenzionata, un programma
didattico e un pool di Istruttori abilitati all’insegnamento di corsi di guida sicura.”
GUIDA E VAI
Guida e Vai è un gruppo di più di circa 600 autoscuole in Italia che usufruiscono dell’app Quiz Patente
Ufficiale per supportare i propri allievi nello studio e utilizzano le ultime tecnologie, come realtà virtuale e
realtà aumentata, per garantire un apprendimento chiaro, esperienziale e interattivo. Il gruppo ha, inoltre,
dato vita ad un ecosistema di servizi, tool, applicazioni e strumenti dedicati alle scuole guida di tutta Italia a
supporto di ogni percorso formativo.
Per ulteriori informazioni:
Marco Bove – email: autoscuolabove@hotmail.it
Daniela Franco – email: daniela.franco@reddoak.com

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti