giovedì 23 Settembre 2021
HomeAttualitàIncidenti sul lavoro, sindacati uniti firmano patto di prevenzione

Incidenti sul lavoro, sindacati uniti firmano patto di prevenzione

NAPOLI. CGIL, CISL, UIL, ACLI E INAIL firmano un patto per prevenire e fermare gli incidenti sul lavoro.
Definire i settori di intervento ed i piani operativi per identificare soluzioni che incidano sui livelli di salute e sicurezza dei lavoratori; migliorare le condizioni dei luoghi di lavoro; informare, formare e realizzare iniziative finalizzate a promuovere la cultura della salute e della sicurezza sul lavoro: sono questi gli obiettivi principali del protocollo d’intesa firmato dai Patronati INCA, INAS, ITAL di CGIL CISL UIL, dal Patronato ACLI e dall’INAIL.
Un’intesa che vuole essere un impegno costante delle parti firmatarie per contribuire in maniera sistematica e significativa alla riduzione del fenomeno infortunistico, con attività dirette, in particolare ai lavoratori più esposti: donne, giovani, stranieri, ma anche ad imprese di piccole dimensioni che molto spesso non hanno al loro interno le professionalità adatte a seguire la normativa della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro e dove la figura del datore di lavoro e del lavoratore coincide.
Il patto siglato tra INCA–CGIL, INAS–CISL, ITAL-UIL, Patronato ACLI e INAIL – Direzione Regionale per la Campania, durerà tre anni, nel corso dei quali un tavolo di coordinamento, istituito ad hoc e costituito da un rappresentante di tutte le parti, curerà le attività di pianificazione, programmazione e organizzazione degli interventi da mettere in atto in quei settori maggiormente a rischio per gravità e frequenza di infortunistica. Compito del tavolo anche le attività di monitoraggio del raggiungimento e della realizzazione degli obiettivi oggetto dell’intesa.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti