sabato 25 Giugno 2022
HomeCultura e SpettacoliIntervista a Elisabetta Mirra ruolo femminile nella piéce di de Giovanni

Intervista a Elisabetta Mirra ruolo femminile nella piéce di de Giovanni

Elisabetta Mirra, giovanissima attrice, innamorata del teatro sin da bambina. Sta interpretando al Diana il ruolo di Melina, in “Mettici la mano”, insieme ad Antonio Milo Adriano Falivene. Una piéce scritta sempre da Maurizio de Giovanni. Dove troviamo un Bambinella e Maione costretti dalle bombe a ripararsi nei sotterranei “ricoveri” del tempo.  Elisabetta Mirra è stata molto gentile e disponibile a rispondere alle domande e curiosità. Bella interpretazione, per nulla facile nelle vesti di Melina. “Mettici la mano” replicherà al teatro Diana fino a domenica 21 novembre.

Come sta vivendo questo successo, grazie alla sua interpretazione del personaggio?

Molto bene, mi sta piacendo tantissimo.

Quando le è stato proposto il ruolo femminile in questa rappresentazione, quale è stato il suo primo pensiero e se ci sono state delle difficoltà?

All’inizio stavo rifiutando perché avevo un altro lavoro da portare avanti, poi ho letto la storia e la parte e non ho voluto rinunciare assolutamente. Mi è piaciuta tantissimo. Una storia davvero interessante.

C’è qualcosa del personaggio che le somiglia caratterialmente?

Siamo entrambe persone sensibili, ed il ruolo non è semplice.

Qual è il libro più bello che ha letto?

Il libro della mia vita è Il fu Mattia Pascal. Mi piace perché mi immedesimo nel personaggio che prova piacere a girare per le strade di Roma, dove vivo anche io.

Secondo lei il ruolo della donna e molte delle cose che subivano durante il periodo del fascismo sono cambiate?

No assolutamente. Ritengo che purtroppo il cammino è ancora lungo, basta pensare alla cronaca odierna, se ne sentono ancora tantissime storie terribili.

Come è lavorare tra due personaggi maschili così diversi?

Mi trovo molto bene, Adriano già lo conoscevo, siamo molto amici e questo fa si che sia sulla scena che fuori ci sia una grande complicità, mentre Antonio è stata una piacevole scoperta è un grande professionista ed una bellissima persone e da lui sia dietro che fuori le quinte c’è solo da imparare!

Mi può raccontare un aneddoto divertente durante le prove?

Più che durante le prove, mentre eravamo in scena, Bambinella, interpretato da Adriano Falivene, si doveva avvicinare a me, e invece di fare la faccia seria, faceva le smorfie e io ho dovuto fare uno sforzo enorme per non ridere, ed un’altra volta, sempre in scena, Adriano gli era andata la saliva di traverso, e invece di fare la voce di Banbinella, ha fatto un altro suono e pure in questa occasione, ho dovuto fare un grandissimo sforzo per non ridere.

Il prossimo lavoro in cui la vedremo?

Tra febbraio e aprile dovrei cominciare un altro spettacolo, a Roma questa volta. “Servo di scena” con Geppy Gleijeses. Dopo Roma porteremo lo spettacolo in tutta Italia.

Il suo sogno nel cassetto?

Mi piacerebbe interpretare Irina de le “Tre sorelle di Cechov”.  E poi Closer che nasce come opera teateale di Patrick Marber. Il film è del 2004 diretto da Mike Nichols, con Jude Law, Natalie Portman, Julia Roberts e Clive Owen. Io interpretare di Alice, nel film è interpretato da Natalie Portman.

 

Formazione. 2015 Diplomata presso “L’ Accademia Nazionale d’Arte Drammatica Silvio d’Amico”2012Studia recitazione e dizione con gli attori P.L. Misasi e B.Terrinoni2011-2012 Frequenta il corso di canto presso la Yamaha School di Roma. Dal 2009 al 2011 Frequenta il corso di canto presso la Ro.Gi Music School di Roma Dal 2004 al 2008 Frequenta il corso di teatro La palestra dell’attore presso il Teatro Diana di Napoli,

Esperienze. Per il teatro nel 2021”Mattici la mano”, “Cechovianamente”, 2020 “Servo di scena” Nel 2019/2020“Amadeus” Nel 2018/2020 “Così parlò di Bellavista” Nel 2018/2019 “Voci dal cortile” Nel 2017 “La traviata” per il Teatro San Carlo di Napoli, 2016/2018, “Filumena Marturano”, 2016 “Una giornata particolare”. Cinema 2016 “L’amore rubato”, 2014, “Per amor vostro”. Cortometraggi 2016“Iron Sky”. Televisione 2016″Mia moglie, mia figlia, due bebè”, “Un Posto al Sole”, 2015 “Rimbocchiamoci le maniche”, “Zio Gianni 2”, 2014“Colpo di scena”.  Spot 2016“Niclò” azienda abbigliamento 2013“Pubblicità per la banca BCC di Roma”. Videoclip 2021, “Cavalleggeri è New York nella testa di Laura”.

Foto di scena ph Anna Carmelingo

Articoli recenti