giovedì 24 Settembre 2020
Home Attualità "Io, positivo dopo 4 tamponi e un calvario in ospedale, vi dico...

“Io, positivo dopo 4 tamponi e un calvario in ospedale, vi dico state a casa”

SOMMA VESUVIANA. Ha deciso, con coraggio, di rendere pubblica la sua storia per spiegare, a chi ancora non l’avesse capito, quanto è importante restare a casa in questo periodo di quarantena. Luigi Cerciello. 27 anni, di Somma Vesuviana è molto conosciuto in provincia di Napoli soprattutto per il suo impegno a tutela dei cani randagi oggi ha pubblicato sui social la sua storia: 5 tamponi (i primi 4 erano risultati negativi, eppure lui era già riconverato) per arrivare a sapere che si era contagiato con il Coronavirus e da un mese un periodo duro di cure e lotta in ospedale.

“Non si è mai pronti ad affrontare certe situazioni”, spiega Luigi, “Un conto è sentirne parlare e un conto è viverle sulla propria pelle. Ho 27 anni e da circa un mese sono ricoverato in ospedale per positività al covid-19.
Non la auguro a nessuno questa odissea , notti insonni , incubi , febbre alta , bruciore atroce ai bronchi e ai polmoni , agitazioni , crisi respiratorie ,ossigeno indispensabile h24, braccia bucate e piene di lividi, dolori ovunque , impossibilità ad alzarsi dal letto , flebo e terapie continue , provette e provette piene di sangue, tac ed raggi x, tamponi su tamponi negativi prima del tanto atteso positivo. Ho combattuto e sto continuando a combattere.
Oggi sto un po meglio ma non si può dire che questa odissea sia finita , nè per me nè per la mia famiglia !!
Io non mi arrendo. Uscirò e sarò pronto ad affrontare anche chi in seguito mi additerà come ” l’infetto ” perché si sa è questa la società in cui viviamo. Colgo l occasione di questo post per ringraziare tutte le persone che con una chiamata un messaggio o un piccolo gesto mi sono state vicine, mi sono reso conto dei tanti amici e delle tante persone che mi vogliono bene e che ricambio con lo stesso bene immenso”. Da qui la decisione, dare un messaggio importante a tutti quelli che leggono: “State a casa, seguite le regole che ci sono state imposte. Vi assicuro che è meglio restare a casa e non avere contatti con nessuno che affrontare questa enorme battaglia”.

- Advertisement -
Gabriella Bellini
Gabriella Bellini è nata a Tropea (VV), giornalista professionista dal 2003, ha cominciato a lavorare nel 1994 nella redazione giornalistica di Televideo Somma, ha collaborato con Tele Oggi, Il Giornale di Napoli, Il Mattino, il Corriere del Mezzogiorno (dorso campano del Corriere della Sera), Cronaca Vera, Retenews, è stata redattore del settimanale Metropolis (poi diventato quotidiano) e di Cronache di Napoli. Ha condotto un programma di informazione e approfondimento su Radio Antenna Uno. Nel febbraio 2007 ha creato con altri colleghi il sito web laprovinciaonline.info di cui è il direttore. Nel 2009 ha ottenuto il prestigioso riconoscimento all’Impegno Civile del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, destinato ad un giovane cronista che si “sia distinto nel suo lavoro sul tema della diffusione della Cultura della Legalità” ottenendo così il premio nazionale “Per la Cultura della Legalità e per la Sicurezza dei Cittadini”. Nel 2012 il Premio internazionale Città di Mariglianella “Gallo d’Oro” per i “numerosi reportage sui temi della povertà e dell’emarginazione”. Nel 2013 il premio “Città di Saviano, giornata per la legalità” per “L'impegno profuso a favore della promozione e diffusione dei valori della legalità". Nel 2015 menzione speciale “L’ambasciatore del sorriso” per “L’instancabile attività di reporter, votata a fotografare con sagacia le molteplici sfaccettature della nostra società”. Nel 2016 il Premio “Antonio Seraponte” con la seguente motivazione “Giornalista professionista sempre presente e puntuale nel raccontare i fatti politici e di cronaca. In poco più di un decennio a suon di bravura ha ottenuto prestigiosi riconoscimenti per essersi distinta su temi importanti come la diffusione della cultura della legalità, della sicurezza dei cittadini e per l’impegno sui temi della povertà e dell’emarginazione”. Nel 2019 il premio Napoli Cultural Classic "Donna straordinaria, esponente della stampa locale che attraverso la sua autentica e graffiante penna racconta il nostro territorio anche fuori dai confini. Sempre attenta alla realtà politico-sociale che analizza con puntualità e chiarezza, riesce a coniugare la divulgazione al grande pubblico con l'obiettività suggerita dalla grande esperienza umana che l'accompagna".
- Advertisment -
- Advertisment -

Articoli recenti

Ballottaggio a S.Anastasia, Punzo: “Incontro il candidato Pone”

SANT'ANASTASIA. La lettera aperta di Rosalba Punzo ai cittadini di Sant’Anastasia. "Carissimi concittadini, il risultato del voto con il quale abbiamo espresso noi tutti la...

Mariglianella. Cuccioli tenuti in pessimo stato, 13 affidati ai volontari

MARIGLIANELLA. I carabinieri forestali della stazione di Marigliano, insieme a personale veterinario dell’ASL locale hanno ispezionato la proprietà di un 58enne di Mariglianella già...

Ubriaco minaccia di morte l’ex moglie per soldi. Arrestato

ERCOLANO-PORTICI. I carabinieri della stazione di Portici hanno arrestato per maltrattamenti in famiglia e tentata estorsione un 47enne di ercolanese. L’uomo, come già molte...

Droga e proiettili a Cisterna, sequestro nelle palazzine popolari

CASTELLO DI CISTERNA. Ancora un sequestro nel complesso popolare “ex legge 219” di Castello di Cisterna. I carabinieri della locale sezione operativa hanno rinvenuto,...

Port’Alba, il disco del talento cercolese Achille Campanile

CERCOLA. Undici brani nell'album Port'Alba, scritti da un giovane cantautore cercolese; Achille Campanile è riuscito a cogliere bene l'essenza della musica d'autore. Nonostante il 23enne,...
- Advertisment -