venerdì 21 Gennaio 2022
HomeAttualitàItinerari di fede e gusto, Jossa: "Nuove risorse per rilanciare Marigliano"

Itinerari di fede e gusto, Jossa: “Nuove risorse per rilanciare Marigliano”

Marigliano. Abbiamo scommesso sulla capacità attrattiva dei nostri territori e sul gioco di squadra: i risultati sono stati più che lusinghieri ed hanno premiato una strategia che ha puntato sulla valorizzazione del patrimonio singolo e collettivo oltre che sul coinvolgimento della comunità che diventerà protagonista interpretando e promuovendo le proprie radici”: il sindaco di Marigliano Peppe Jossa commenta così la notizia del l’ammissione a finanziamento del progetto “Nolano – Vesuviano: itinerari di fede e di gusto” da parte della Regione Campania. Capofila di una cordata di Comuni della quale fanno parte Cimitile con le basiliche Palocristiane, Liveri con il Santuario della Madonna di Santa Maria a Parete, Visciano con la Basilica di Maria Santissima Consolatrice del Carpinello e Massa di Somma con il santuario dell’Assunta, la città di Marigliano si è posizionata al trentunesimo posto sulle 89 candidature ammesse ad ottenere le risorse del Poc Campania 2014 – 2020 per la promozione turistica del territorio regionale.

Itinerari di fede e di gusto. La Regione approva il progetto di Marigliano, Cimitile, Liveri, Visciano e Massa di Somma

“Incassiamo – aggiunge il primo cittadino – un altro successo che si aggiunge a quello che recentemente abbiamo ottenuto con il finanziamento per il recupero del Casale Manzi e con le altre risorse che siamo riusciti ad ottenere grazie alla capacità dell’amministrazione comunale di intercettare ogni opportunità e di saperla cogliere per migliorare la qualità della vita dei cittadini di Marigliano e per esaltare la nostra città”.

“Con i sindaci degli altri Comuni – conclude Jossa – abbiamo messo in campo una progettazione che ha visto impegnata anche l’Agenzia di Sviluppo che ha dato un importante contributo di idee oltre che organizzativo”.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti