mercoledì 21 Aprile 2021
HomeCultura e SpettacoliLa storia di Maria Paola e Ciro diventa un corto, nel film...

La storia di Maria Paola e Ciro diventa un corto, nel film attrice anastasiana

Sant’Anastasia-Napoli. La drammatica vicenda dei due ragazzi Maria Paola Gaglione e Ciro Migliore, i due giovani di Caivano balzati agli onori della cronaca per la loro storia d’amore finita in tragedia, è diventata un cortometraggio. Per la regia di Danilo Rovani il corto “A modo mio” vede protagonisti Cosimo Alberti e Denise Capuano, quest’ultima giovane promettente attrice anastasiana.

rovani-capuano-alberti-sacchetto
rovani-capuano-alberti-sacchetto

L’amore contrastato di Maria Paola e Ciro, alla nascita Carmela, è diventato il simbolo della lotta al bullismo e all’omofobia. I due giovani, a disprezzo di tutti i pregiudizi dell’ignoranza che tentavano di ostacolare la loro relazione, hanno combattuto contro tutti per vivere liberamente la loro relazione fino al tragico epilogo accaduto lo scorso settembre del 2020, quando i due fidanzati in sella al loro scooter hanno incrociato il fratello di lei che ha iniziato ad inseguirli e a speronarli provocando la caduta e la morte di Maria Paola.

maria paola e ciro
maria paola e ciro

La storia dei due giovani ha colpito il regista Rovani tanto da farla riverire sullo schermo. Prodotto da “Itinerari di Napoli” di Massimiliano Sacchetto e Carmela Autiero e “iKen ONLUS”, il corto è stato scelto come manifesto contro il bullismo omofobo che sarà presentato, in anteprima assoluta, alla prima edizione di “OMOVIES@SCHOOL” Film Festival la prossima estate.

 

 

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti