giovedì 24 Giugno 2021
HomeCultura e Spettacoli'La vita dalla porta principale', l'ultimo libro di Enzo Ciniglio

‘La vita dalla porta principale’, l’ultimo libro di Enzo Ciniglio

Ottaviano. L’autore Enzo Ciniglio ha dato vita a “La vita dalla porta principale” di Edizioni Mea, uscito il 31 maggio 2021.
Viene raccontato un cammino dentro la vita di un giovane professionista di successo, Antonio, nella Napoli fine anni ottanta che vive in maniera molto leggera il suo mondo tra feste private gli incontri di lavoro al caffè di piazza dei Martiri, donne. Tutto però ha uno stop per colpa di un errore giudiziario, gli sarà portato via tutto, fin quando una mattina decide di andare a riprendersi la vita. Sulla scelta del titolo Enzo spiega: “La vita di un uomo per quanto possa essere lunga è comunque sempre una vita breve. Scegliere di viverla dalla porta principale significa fasi attraversare dalle emozioni, vivere le passioni, accettare le sfide. Godere del tempo della vita”.
Nel libro è raccontata la Napoli degli anni 80 e l’autore spiega: ”
La Napoli fine anni ’80 era una Napoli che viveva l’onda lunga del boom economico post terremoto, la camorra dopo la sanguinosa guerra tra i clan sedeva al tavolo degli affari, divideva le grandi opere con imprenditori senza scrupoli, politici e faccendieri. Era una città frenetica, feste private, locali notturni alla moda, il fallimento di Italia’90, tanti lustrini a nascondere le ferite di Napoli, una città puntellata con una ragnatela di tubi innocenti. Poi il post tangentopoli e il rinascimento dei primi anni ’90. Oggi come allora la città è scassata, ha vissuto l’illusione del turismo senza creare strutture, offrire servizi Oggi come allora un evento straordinario il PRRN può farla rinascere, bisogna stare attenti però alle infiltrazioni della camorra, che non è quella delle stese o delle piazze di spaccio, ma quella che da anni fa  impresa in città, muove capitali e influenza il mercato immobiliare”. Sul protagonista, Antonio, Enzo racconta: “Ci sono momenti della vita, in cui si sente il bisogno di fermarsi, camminarsi dentro e ritrovarsi per riprendere il cammino, questa è una fase che come il protagonista del romanzo anche io ho sperimentato e con fatica superato”. Enzo Ciniglio, nato a Ottaviano 58 anni fa, gran parte trascorsi a “assaporar piaceri”, figlio della montagna, studi in economia, passione per l’impegno politico e associazionismo. Ha una passione per la scrittura nata in un momento di autoanalisi, che l’ha portato a scrivere novelle, racconti poesie e romanzi. Nel 2019 ha vinto con Peccato Mimì, il premio “Una poesia per Mimì”, nell’ambito del “Mia Martini Festival”.

 

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti