lunedì 20 Settembre 2021
HomeAppuntamentiLaboratori Beni Comuni del Csv Napoli, confronto con le istituzioni

Laboratori Beni Comuni del Csv Napoli, confronto con le istituzioni

PORTICI. Laboratori Beni Comuni del Csv Napoli, a Portici confronto tra cittadini e istituzioni.

Si terrà a villa Fernandes a Portici (via Diaz, 140), venerdì 24 giugno alle 16.30, il secondo appuntamento dei “Laboratori Beni Comuni” organizzati da Csv Napoli. Ancora una volta i cittadini sono chiamati al confronto con le istituzioni per riflettere sulla possibilità di una governance condivisa e partecipata, che possa rafforzare i legami di comunità e rispondere in maniera adeguata ai bisogni del territorio.

In un momento di crisi del modello economico tradizionale, i Beni comuni (aria, acqua, cibo, spazi, ecc) sono una risorsa preziosa e solo un’azione collettiva consente di gestirli in maniera più efficiente, innovativa e sostenibile. L’iniziativa permetterà di raccogliere spunti e riflessioni in vista dell’ottava edizione della Fiera dei Beni Comuni che si terrà a Napoli nel mese di novembre.

Interverranno:

§  Gianvincenzo Nicodemo – Consigliere Direttivo CSV Napoli

§  Carlos Hermann – Docente a contratto in Diritto Internazionale Università degli Studi di Napoli “L’Orientale”

§  Valentina Grassi – Professoressa Sociologia Università degli Studi di Napoli “Parthenope”

§  Giovanna De Rosa – Referente CSV Napoli

§  Nicola Marrone – Sindaco di Portici

§  Giorgio Zinno – Sindaco di San Giorgio a Cremano

§  Don Giorgio Pisano – Parroco della Chiesa del Sacro Cuore di Portici

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti