mercoledì 1 Dicembre 2021
HomeCronacaLadri in azione al cimitero

Ladri in azione al cimitero

Egea - Black Friday

Sant’Anastasia. Amarezza e sgomento per gli anastasiani che stamane si sono recati al cimitero. Ennesimo furto ad opera d’ignoti, che hanno distrutto numerose lapidi per rubare i portafiori in rame.

Purtroppo la “ febbre” per l’ambito “oro rosso” non risparmia neanche i defunti, infatti nel cuore della notte dei malviventi si sono intrufolati nel luogo sacro, in quella parte chiamata comunemente dai cittadini “il cimitero di sopra”, hanno rubato i portafiori in rame distruggendo anche le lapidi. A subire la peggio sono stati i primi tre campi di sinistra, naturalmente sono state risparmiate solo le tombe che avevano i vasi in ceramica. La giovane anastasiana B. R. ci racconta di aver trovato un vero e proprio scempio, è stata contattata stamattina da un conoscente che l’ha invitata a recarsi al più presto al cimitero, in quanto la lapide di un suo parente era completamente rotta e mancava dei vasi di rame. Appena giunta sul posto si è subito resa conto che come quella del suo caro estinto, nella stessa situazione versava quasi tutto il piano e come lei anche tanti altri cittadini hanno cercato di riaggiustare “temporaneamente” al meglio le lapidi. Naturalmente i lavori di sistemazione saranno a spese dei parenti e la tristezza assale chi si trova, suo malgrado, a far fronte a questa spesa.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti