giovedì 24 Giugno 2021
HomeSenza categoria'L’arte eterna', mostra nella basilica di San Giovanni Maggiore

‘L’arte eterna’, mostra nella basilica di San Giovanni Maggiore

Napoli. Nell’incantevole cornice della basilica di San Giovanni Maggiore, nel centro antico di Napoli, lunedì 14 giugno alle 11 sarà inaugurata la mini collettiva “L’arte eterna, con le opere di dieci artisti: Domenico Sepe, Francesco Cretella, Raffaele Canoro, Michelangelo Della Morte, Gianni Strino, Marcello Di Pierro, Antonio Gesualdi, Vittorio Valiante, Gianluigi Infante e Ferdinando Sorgente. La mostra è stata curata interamente dal direttore artistico Ferdinando Sorrentino per conto dell’associazione culturale “Non me ne vado” e porterà in scena la pittura classica nella suggestiva atmosfera della chiesa monumentale. In concomitanza con l’evento sarà possibile visitare la basilica, tra cui il Cappellone del Crocifisso 1689, il Cappellone di S. Lucia, la Cappella di San Raffaele, l’affresco cinquecentesco de “La Madonna in trono con San Pietro e un donatore”, la Cappella Ravaschieri, il Battesimo di Cristo, i Busti dei Quattro Vescovi Santi, la Cripta sottostante della Congregazione dei LXVI Sacerdoti, il soffitto decorato dell’oratorio della Congrega 1694.  Sarà, tuttavia, necessario prenotare direttamente scrivendo in privato alla pagina “Curatore Sorrentino Ferdinando”, mentre la visita per la mostra “L’arte eterna” sarà disponibile tutti i giorni, tranne la domenica, dalle ore 9.00 alle 13.00 fino al 26 giugno. Ogni venerdì si potrà effettuare la visita guidata dell’intera struttura, visitando spazi solitamente chiusi al pubblico (come la Cripta e l’altare bizantino), mentre nel giorno dell’inaugurazione sarà possibile visitare l’intera basilica. Rimasta chiusa per decenni a causa di lavori di restauro e indagini archeologiche, la basilica di San Giovanni Maggiore, testimonianza preziosa dei principali periodi storico-artistici della città, è stata recentemente riaperta al pubblico grazie alla Curia Arcivescovile di Napoli, Soprintendenza Belle Arti e Paesaggio per il Comune e la Provincia di Napoli, Fondazione degli Ingegneri di Napoli.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti