lunedì 5 Dicembre 2022
HomeAttualitàL'assessore regionale Fortini: "Il mio massimo impegno per dare ad Ottaviano il...

L’assessore regionale Fortini: “Il mio massimo impegno per dare ad Ottaviano il liceo scientifico” VIDEO

OTTAVIANO. Nei mesi scorsi un braccio di ferro tra Comuni, e non soltanto, aveva strappato un atto che era già certezza: il liceo scientifico anche ad Ottaviano.

Ora l’assessore regionale all’Istruzione Lucia Fortini, che ieri è stata proprio in città, nelle sede del liceo “Armano Diaz” per il progetto “Scuola Viva”, riprende le redini della vicenda e garantisce il suo massimo impegno. “Mi avevate chiesto del liceo scientifico”, ha esordito, “è stata una questione complicata e dolorosa, voi dovete capirete che sono assessore regionale e questo vuol dire mantenere un equilibrio quando davvero ti trovi a dover scegliere su questioni estremamente delicate devi cercare di prendere la decisione più giusta, ed io faccio così. Mi hanno detto di non fare nomi, io ‘Andrea non ne farò’, (il riferimento voluto è ad Andrea Nocerino, leader dell’opposizione in consiglio comunale che ha seguito fin dall’inizio la vicenda dello scientifico, ndr) c’è chi sulla questione mi ha stalkerizzato, come fate un po’ voi (rivolgendosi agli alunni presenti, ndr) quando volete un cellulare dai vostri genitori. Io ho un punto debole, quando vedo al passione ho difficoltà a dire di no, ed è un impegno che mi prendo perchè mi hanno ‘tartassata’ ed ho visto la passione in chi me lo chiedeva, una cosa è dire, su un pezzo di carta, quale sia soluzione e altra invece andare in giro e sentirti dire che un ragazzo non potrà iscriversi ad una scuola perchè quell’indirizzo manca. Quindi è un impegno che prendo, quando sono diventata assessore mi hanno consigliato di non fare mai promesse, ho disatteso il consiglio perchè non sono promesse, ma impegni e ci devi mettere la faccia. Quando prendo una decisione la sostengo, e quindi se dai una possibilità a qualcuno per rafforzare un’istituzione poi gli dici ‘l’anno dopo devi dare spazio anche agli altri’, così sarà”. Un concetto che la Fortini ha ribadito anche dopo ai giornalisti che le hanno chiesto di questo impegno per Ottaviano. “E’ un impegno che ho assunto per il prossimo ridimensionamento scolastico, è ovvio che la delibera deve passare in giunta, ma il mio impegno sarà totale”. Soddisfatto delle parole ascoltate lo stesso consigliere Nocerino, che per il liceo scientifico ad Ottaviano ha lavorato moltissimo. “Ho avuto l’onore di accompagnare l’assessore Fortini, prima al Liceo Classico “A. Diaz” e poi all’Istituto Alberghiero “De’ Medici” di Ottaviano”, ha scritto il consigliere comunale in un post sul suo profilo social, “Una visita importante che è servita anche a mettere un punto definitivo alla querelle sull’apertura della sezione del Liceo Scientifico. L’assessore Fortini ha chiarito, una volta per tutte, il caso e ha messo fine alle polemiche. Da parte mia un grazie a lei, ma anche a tutto il personale docente, i dirigenti scolastici e soprattutto agli alunni che hanno partecipato dimostrando che il progetto ha un suo valore, un suo obiettivo ed ha portato degli evidenti risultati”.

La Fortini ieri ha avuto modo di conoscere le eccellenze scolastiche ottavianesi nel corso dell’incontro organizzato al “Diaz”, dove ha ascoltato i docenti spiegare le attività svolte dalle scuole della città grazie al progetto approvato dalla Regione, e poi è stata in visita all’istituto alberghiero “De’ Medici”. Presente all’incontro anche il sindaco di Ottaviano, Luca Capasso, il presidente dell’ordine degli avvocati di Nola Francesco Urraro, il presidente del Parco Nazionale del Vesuvio Agostino Casillo e il consigliere della Città Metropolitana Michele Maddaloni. Hanno preso la parola i dirigenti scolastici dell’istituto comprensivo “D’Aosta” Michele Montella, del comprensivo di San Gennarello, l’I.C.M.”Beneventano” con la dirigente Anna Fornaro, per tutte le scuole una rappresentanza dei docenti e degli alunni impegnati nel vari Moduli POR, e infine il dirigente dell’alberghiero Gennaro Pascale.

QUI LE FOTO DELL’EVENTO

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Gabriella Bellini
Gabriella Bellini
Gabriella Bellini è nata a Tropea (VV), giornalista professionista dal 2003, ha cominciato a lavorare nel 1994 nella redazione giornalistica di Televideo Somma, ha collaborato con Tele Oggi, Il Giornale di Napoli, Il Mattino, il Corriere del Mezzogiorno (dorso campano del Corriere della Sera), Cronaca Vera, Retenews, è stata redattore del settimanale Metropolis (poi diventato quotidiano) e di Cronache di Napoli. Ha condotto un programma di informazione e approfondimento su Radio Antenna Uno. Nel febbraio 2007 ha creato con altri colleghi il sito web laprovinciaonline.info di cui è il direttore. Dal 2017 è componente della Commissione Pari Opportunità dell'Ordine dei Giornalisti della Campania Nel 2009 ha ottenuto il prestigioso riconoscimento all’Impegno Civile del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, destinato ad un giovane cronista che si “sia distinto nel suo lavoro sul tema della diffusione della Cultura della Legalità” ottenendo così il premio nazionale “Per la Cultura della Legalità e per la Sicurezza dei Cittadini”. Nel 2012 il Premio internazionale Città di Mariglianella “Gallo d’Oro” per i “numerosi reportage sui temi della povertà e dell’emarginazione”. Nel 2013 il premio “Città di Saviano, giornata per la legalità” per “L'impegno profuso a favore della promozione e diffusione dei valori della legalità". Nel 2015 menzione speciale “L’ambasciatore del sorriso” per “L’instancabile attività di reporter, votata a fotografare con sagacia le molteplici sfaccettature della nostra società”. Nel 2016 il Premio “Antonio Seraponte” con la seguente motivazione “Giornalista professionista sempre presente e puntuale nel raccontare i fatti politici e di cronaca. In poco più di un decennio a suon di bravura ha ottenuto prestigiosi riconoscimenti per essersi distinta su temi importanti come la diffusione della cultura della legalità, della sicurezza dei cittadini e per l’impegno sui temi della povertà e dell’emarginazione”. Nel 2019 il premio Napoli Cultural Classic "Donna straordinaria, esponente della stampa locale che attraverso la sua autentica e graffiante penna racconta il nostro territorio anche fuori dai confini. Sempre attenta alla realtà politico-sociale che analizza con puntualità e chiarezza, riesce a coniugare la divulgazione al grande pubblico con l'obiettività suggerita dalla grande esperienza umana che l'accompagna". Nel 2022 Premio di giornalismo “Francesco Landolfo”

Articoli recenti