sabato 10 Dicembre 2022
HomeCronacaLavavetri tentano di entrare in un'auto, ma trovano un maestro di arti...

Lavavetri tentano di entrare in un’auto, ma trovano un maestro di arti marziali

Napoli. Nella mattinata di oggi verso le ore 9 circa al semaforo adiacente il carcere di Poggioreale che dà per la via principale omonima, due lavavetri di etnia rom con la scusa di lavare il vetro dell’auto, alla cui guida vi era il noto sindacalista napoletano Giuseppe Alviti già medaglia d’argento al valor civile e maestro di arti marziali, hanno tentato di entrare nell’abitacolo per sottrarre il borsello adiacente al finestrino.

La pronta reazione dell’Alviti coadiuvato dalla presenza in zona di due sottufficiali della Polizia Penitenziaria ha permesso che il furto fosse sventato. Ovviamente la scena non è passata inosservata agli astanti che in quell’ora erano in zona che con viva soddisfazione hanno applaudito i latori dell’azione di legalità poichè gli stessi da tempo nella zona stavano dando fastidio a passanti e automobilisti.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti