domenica 29 Gennaio 2023
HomeAppuntamentiLe forme sonore di un’economia creativa Università del Sannio e Conservatorio...

Le forme sonore di un’economia creativa Università del Sannio e Conservatorio di Benevento presentano il libro di Rossella Del Prete

Sarà presentato oggi dall’Università degli Studi del Sannio e dal Conservatorio Statale “Nicola Sala” di Benevento, in collaborazione con Fondazione Pietà de’ Turchini di Napoli e Kinetès edizioni, il libro di Rossella Del Prete dal titolo “Le forme sonore di un’economia creativa – Il mercato musicale a Napoli in età moderna (secc. XVII-XIX)”. L’appuntamento è per le ore alle 17 presso la Sala Lettura di Palazzo De Simone in piazza Arechi II a Benevento.

Dopo i saluti di Gaetano Natullo, direttore del Dipartimento DEMM (Diritto, Economia, Management e Metodi Quantitativi) dell’Università del Sannio, la parola andrà alla stessa autrice, Rossella Del Prete, ricercatrice di Storia Economica presso l’Unisannio, che introdurrà il suo ultimo lavoro e aprirà il dibattito sull’abilità di creare e far circolare capitale intellettuale in grado di generare guadagno, nuovi posti di lavoro e di promuovere inclusione sociale.

All’incontro interverranno Federica Castaldo, presidente della Fondazione Pietà de’ Turchini, e Giuliana Carbone (dello staff della Fondazione napoletana). A moderare sarà Paologiovanni Maione, docente presso il Conservatorio di Musica San Pietro a Majella di Napoli. Le conclusioni saranno affidate alla presidente del Conservatorio “Nicola Sala” di Benevento, Caterina Meglio, e al rettore dell’Università degli Studi del Sannio Gerardo Canfora.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti