mercoledì 21 Aprile 2021
HomeCronacaLe mani di camorra e ndrangheta sui petroli, 70 arresti

Le mani di camorra e ndrangheta sui petroli, 70 arresti

Napoli. Dalle prime ore del giorno i Comandi Provinciali della Guardia di Finanza di
Napoli, Roma, Catanzaro e Reggio Calabria, unitamente ai finanzieri dello
S.C.I.CO. e ai Carabinieri del R.O.S., coordinati dalle rispettive Direzioni
Distrettuali Antimafia e dalla Procura Nazionale Antimafia e Antiterrorismo,
stanno dando esecuzione a provvedimenti cautelari a carico di una
settantina di persone responsabili di associazione di tipo mafioso, riciclaggio
e frode fiscale di prodotti petroliferi.
Contestualmente sono in corso sequestri di immobili, società e denaro
contante per un valore di circa 1 miliardo di euro.
L’operazione, secondo quanto si appreso, è frutto di 4 diverse indagini, coordinate dalle diverse Procure antimafia di Catanzaro, Reggio Calabria, Napoli e Roma e dalla Direzione nazionale antimafia. Le indagini sono confluite nella maxi operazione alla luce del fatto che avevano ad oggetto le stesse dinamiche criminali anche se con soggetti coinvolti diversi.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti