martedì 16 Luglio 2024
HomeAppuntamentiL’edizione 2024 dell’Assedio al Castello ‘raddoppia’: due fine settimana intensi per rivivere...

L’edizione 2024 dell’Assedio al Castello ‘raddoppia’: due fine settimana intensi per rivivere i fasti della Acerra medievale

ACERRA – L’atmosfera e le vicende del passato per rivivere gli autentici fasti della Acerra medioevale. L’edizione 2024 dell’Assedio al Castello aumenta lo spettacolo per i visitatori offrendo ben due fine settimana di eventi e manifestazioni legati alla rievocazione storica dell’Assalto al Castello, una rappresentazione della battaglia intorno alle mura del Castello dei Conti con vari momenti balistici, scontri corpo a corpo e schieramenti di soldati dell’epoca.

Si parte domani mattina, Sabato 15 giugno, a partire dalle ore 10, con l’allestimento del Campo Medievale nel fossato del Castello dei Conti, dove la vita del soldato viene ricostruita proprio come si svolgeva nel 1400. All’interno dell’accampamento, inoltre, ci saranno spettacoli, dimostrazioni e rappresentazioni. L’allestimento resterà fino a domenica sera.

Domenica 16 Giugno, alle 18,30, una delle novità dell’edizione 2024 dell’Assedio: presso l’area eventi del Parco Comunale di via Manzoni, infatti, verrà realizzata la Giostra del Cavaliere, un Torneo medioevale con i cavalli. Si informa che l’accesso all’area è consentito solo da via Manzoni e fino ad un numero massimo di 1900 persone: raggiunto tale limite non sarà più consentito l’ingresso. L’evento sarà trasmesso in diretta social.

Sabato 22 Giugno, poi, il Torneo degli Sbandieratori. Alle ore 17 la preparazione delle squadre si sbandieratori nei diversi quartieri della città, mentre alle 18, a piazza Calipari l’esibizione delle ‘Grandi Squadre’ e alle 19,30 il Torneo delle Squadre degli Sbandieratori a piazzale Renella.

Domenica 23 Giugno, alle 11,30 il Corteo Storico dal Castello dei Conti: si parte e si ritorna a piazza Castello effettuando il percorso lungo alcune delle principali strade della città. Alle ore 20 di Domenica 23 Giugno le lancette della storia riporteranno la città indietro fino al 1421 per la spettacolare rievocazione dell’Assalto al Castello. Nello specifico si tratta della ricostruzione della contesa che vide l’esercito del Re di Aragona e Sicilia, Alfonso V, assediare il Castello di Acerra per circa tre mesi, senza riuscire a vincere la resistenza acerrana. La manifestazione si sviluppa attraverso uno scontro epico per terminare con uno spettacolo piromusicale mozzafiato che simula l’incendio dell’antico maniero di Acerra. Sono circa 500 i figuranti che daranno vita all’assedio alle mura della città con l’assalto e la difesa del Castello.
L’evento sarà trasmesso in diretta su Canale 21 con la partecipazione straordinaria di Sebastiano Somma.
L’ingresso in piazza Castello sarà limitato ad un numero massimo di 4800 persone.
Il progetto è incluso nel Cartellone degli Eventi Metropolitani della Città Metropolitana di Napoli ed è finanziato con fondo istituito Legge Regionale 28/2018 Art.1 comma 29z

“Acerra ed il Castello diventano nuovamente protagonisti di una straordinaria manifestazione per rivivere un momento storico significativo tra arte, cultura e tradizione. Tutto questo è l’Assalto al Castello, che quest’anno si arricchisce di alcuni eventi dislocati in diversi quartieri che valorizzano ulteriormente la nostra città aumentandone la capacità attrattiva e turistica” sottolinea il sindaco Tito d’Errico.

Sostieni la Provinciaonline

Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permettete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi. Clicca qui e aiutaci ad informare ⬇️.

Articoli recenti

Rubriche