giovedì 15 Aprile 2021
HomePoliticaL'ex assessore Raia: "Vi spiego la mia verità scomoda per un sindaco...

L’ex assessore Raia: “Vi spiego la mia verità scomoda per un sindaco dispotico”

Somma Vesuviana. Nei giorni scorsi aveva espresso perplessità su una delibera che riguardava il Personale, una sua delega, ed il sindaco Pasquale Piccolo le aveva bruscamente tolto l’ incarico. Protagonista di questa decisione, quantomeno repentina, l’avvocato Rosanna Raia che ha deciso ora di spiegare le sue ragioni in un manifesto.

Soprattutto sottolineando che lei aveva chiesto al sindaco il tempo di verificare atti così delicati (la delibera riguarda l’assunzione di nuovi dipendenti comunali attraverso vecchi concorsi) come ogni buon legale (prima che amministratore) avrebbe fatto. E, altro punto, che la Raia sottolinea il fatto che lei non è mai stata invitata a partecipare ad alcuna riunione di maggioranza.
Pubblichiamo di seguito il testo integrale del manifesto.

LA VERITA’ E’ SEMPRE SCOMODA
Cari concittadini,
è con il cuore in mano che Vi scrivo per ringraziare quanti di Voi hanno manifestato solidarietà alla mia persona ed hanno condiviso la doverosa scelta di non sottostare alle altrui imposizioni.
Il sindaco, scegliendo di ignorare l’indirizzo del suo assessore al Personale, ha MODIFICATO AD INSAPUTA DELLA SOTTOSCRITTA UNA PRECEDENTE DELIBERA in cui si era stabilito – QUALE CRITERIO PER LE ASSUNZIONI DI PERSONALE PRESSO L’ENTE – LA MOBILITA’ ED I CONCORSI PUBBLICI.
LA SCELTA DELLA MOBILITA’ E DEI CONCORSI AVEVA LO SCOPO DI GARANTIRE IN MANIERA TRASPARENTE E LEGALE UNA POSSIBILITA’ DI LAVORO A TUTTI I GIOVANI DISOCCUPATI.
Ebbene, è doveroso sottolineare che il sindaco HA INVECE DECISO – ripeto, IGNORANDO LA MIA POSIZIONE – PER LO SCORRIMENTO DI GRADUATORIE LEGATE A VECCHI CONCORSI.
Il comportamento dispotico ed antidemocratico messo in atto dal Pasquale Piccolo nei confronti della sottoscritta ha minato le basilari norme del rispetto della persona, prima ancora che dell’amministratore: ciò è tanto più grave se si considera il ruolo istituzionale di assessore da me ricoperto e per di più con delega al personale!
La mia esperienza di assessore è stata fortemente osteggiata semplicemente perché ho sempre preteso la trasparenza quale metodo di lavoro, intendendo la politica a servizio del cittadino. Tuttavia, ho caparbiamente perseverato cercando la forza nel mio desiderio di contribuire allo sviluppo della nostra città ed al miglioramento della sua immagine, anche al di fuori dei suoi confini territoriali. Ma, evidentemente, il mio buon agire nell’interesse della collettività non poteva durare ed è stato sacrificato sull’altare del protagonismo dirigistico del sindaco. La mia persona, purtroppo, rappresentava un ostacolo al suo modo di intendere la politica.
Il signor Pasquale Piccolo crede che l’azione politica e sociale possa essere perseguita e realizzata solo con un incarico istituzionale, ma gli dimostrerò che si sbaglia perché anche da semplice cittadina continuerò ad essere attenta osservatrice dell’operato della sua amministrazione e mi ergerò ancor di più a sentinella della LEGALITA’.
Vi abbraccio. A presto.

Per il solo amore della nostra città.
Avv. Rosanna Raia

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Gabriella Bellini
Gabriella Bellini è nata a Tropea (VV), giornalista professionista dal 2003, ha cominciato a lavorare nel 1994 nella redazione giornalistica di Televideo Somma, ha collaborato con Tele Oggi, Il Giornale di Napoli, Il Mattino, il Corriere del Mezzogiorno (dorso campano del Corriere della Sera), Cronaca Vera, Retenews, è stata redattore del settimanale Metropolis (poi diventato quotidiano) e di Cronache di Napoli. Ha condotto un programma di informazione e approfondimento su Radio Antenna Uno. Nel febbraio 2007 ha creato con altri colleghi il sito web laprovinciaonline.info di cui è il direttore. Nel 2009 ha ottenuto il prestigioso riconoscimento all’Impegno Civile del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, destinato ad un giovane cronista che si “sia distinto nel suo lavoro sul tema della diffusione della Cultura della Legalità” ottenendo così il premio nazionale “Per la Cultura della Legalità e per la Sicurezza dei Cittadini”. Nel 2012 il Premio internazionale Città di Mariglianella “Gallo d’Oro” per i “numerosi reportage sui temi della povertà e dell’emarginazione”. Nel 2013 il premio “Città di Saviano, giornata per la legalità” per “L'impegno profuso a favore della promozione e diffusione dei valori della legalità". Nel 2015 menzione speciale “L’ambasciatore del sorriso” per “L’instancabile attività di reporter, votata a fotografare con sagacia le molteplici sfaccettature della nostra società”. Nel 2016 il Premio “Antonio Seraponte” con la seguente motivazione “Giornalista professionista sempre presente e puntuale nel raccontare i fatti politici e di cronaca. In poco più di un decennio a suon di bravura ha ottenuto prestigiosi riconoscimenti per essersi distinta su temi importanti come la diffusione della cultura della legalità, della sicurezza dei cittadini e per l’impegno sui temi della povertà e dell’emarginazione”. Nel 2019 il premio Napoli Cultural Classic "Donna straordinaria, esponente della stampa locale che attraverso la sua autentica e graffiante penna racconta il nostro territorio anche fuori dai confini. Sempre attenta alla realtà politico-sociale che analizza con puntualità e chiarezza, riesce a coniugare la divulgazione al grande pubblico con l'obiettività suggerita dalla grande esperienza umana che l'accompagna".
AVVISO TRIBUNALE DI NOLA

Accordo di Ristrutturazione del debito L. 3/12 RG. 1/2021.

Fissata Udienza per il 20.04.21 ore 11.00

Giudice Istruttore dott. ssa Federica Salvatore

Gestore della Crisi dott.ssa Giuseppina Giccarelli

Debitori xy

Articoli recenti